Archivio della Categoria: News

Ecco come si è salvato mio figlio. Parla il padre del ragazzo di origini italiane scampato all’attentato di questa mattina

Rav Amitai Sermoneta è un rabbino italo-israeliano che per motivi lavorativi si trova costretto a fare la spola fra i due Paesi; tutta la sua numerosa famiglia vive in Israele e la sua abitazione si trova proprio nel quartiere di Har Nof. Sua moglie si trovava lì al momento dell'attentato, ma ancora più scioccante è…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

L’attentato alla sinagoga raccontato attraverso le immagini

Questa mattina i fratelli palestinesi Uday e Rassan Abu Jamal, residenti nel quartiere Jabel al-Mukaber di Gerusalemme est, hanno fatto irruzione in una sinagoga piena di fedeli nel quartiere Har Nof della capitale israeliana. Con pistole e coltelli da macellaio hanno fatto una carneficina uccidendo quattro uomini e ferendone nove, di cui due in condizioni…
Leggi tutto
Avatar
Redazione

Ebola: Israele fornisce ai palestinesi i kit per la diagnosi del virus

[caption id="attachment_608" align="alignnone" width="1021"] Esercitazione contro la diffusione dell'Ebola all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv[/caption] Nonostante le violenze che stanno attraversando le città israeliane colpite da ripetuti attacchi terroristici, lo Stato ebraico ha fornito diversi kit contro l'Ebola per la popolazione palestinese. Domenica i funzionari israeliani hanno dovuto consegnare i kit destinati a Gaza nelle…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

Prosor: Nazioni Unite tacciono di fronte al terrorismo, sarcasmo sull’Europa

[caption id="attachment_535" align="alignnone" width="1024"] Ron Prosor - Ambasciatore d'Israele alle Nazioni Unite[/caption] L'Ambasciatore di Israele alle Nazioni Unite, Ron Prosor ieri a New York è stato molto chiaro: "Ignorare l'incitamento all'odio e al terrorismo è come sostenere il terrorismo". Così Prosor per richiamare l'attenzione sugli attentati terroristici che si stanno susseguendo in queste ultime settimane…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

Perché Israele non va lasciato solo

Israele in queste ore è in grande difficoltà. L’appello al martirio di Abu Mazen di Fatah e l’incitamento di Hamas a difendere il Monte del Tempio dagli 'aggressori sionisti' stanno funzionando. Poco importa che la spianata delle moschee non sia veramente minacciata - se non da qualche provocazione - e che oggi l'area sia più libera di quanto…
Leggi tutto
Alex Zarfati
Alex ZarfatiConsulente media, PR e digital sull'asse Roma-Tel Aviv. Presidente di Progetto Dreyfus.

Un arabo mi ha salvatola vita

Era sulla strada 444 vicino all'entrata della città di Taiba, Moshe, l'israeliano che sabato sera è stato attaccato da un gruppo di arabi mentre era al semaforo; all'improvviso un groppo di giovani ha iniziato a pronunciare parole che Moshe non capiva, perché non parla arabo, quando ad un tratto i ragazzi lo hanno attaccato tirandogli…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

Il Rabbino Capo di Israele: “Vietato agli ebrei l’ingresso al Monte del Tempio”. Ecco come è cambiato lo status della Spianata dal ’67

La società israeliana si interroga e si scontra, in questi giorni di violenze a Gerusalemme, sulla questione del Monte del Tempio, cioè sullo status e sull’accesso alla Spianata delle Moschee. Venerdì il Rabbino Capo sefardita di Israele Yitzhak Yosef ha esortato gli ebrei a non visitare la Spianata, in quanto l’accesso al Monte del Tempio…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

Gerusalemme, il bilancio delle vittime sale a quattro in due settimane

Aveva soltanto 17 anni Shalom Baadani, la seconda vittima dell'attentato dello scorso mercoledì a Gerusalemme, quando il terrorista arabo israeliano Ibrahim Al-Akari, di 38 anni, si è scagliato a tutta velocità contro i pedoni che aspettavano il tram, uccidendo anche l'ispettore capo Jadan Assad, un israeliano druso. L'adolescente ha combattuto contro la morte fino all'ultimo,…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager

Caso Dadon, sempre più vicini all’omicidio a sfondo terroristico

Dopo mesi di indagini e di interrogatori, gli inquirenti israeliani sostengono che l'omicidio della 20enne Shelly Dadon, avvenuto il 1 maggio per mano dell'autista di taxi arabo israeliano Hussein Halifa, nasconda dietro motivi nazionalistici. Il conducente, arrestato il 16 maggio, aveva confessato di averla condotta in un'area industriale di Migdal HaEmek e di averla accoltellata…
Leggi tutto
Avatar
Micol AnticoliEditor & Event Manager
  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US