Israele-BDS, messe al bando le ong legate al boicottaggio

Redazione
-
BDS, Israele

Israele-BDS, messe al bando le ong legate al boicottaggio

BDS, Israele
Redazione

Israele BDS ong. Lo Stato ebraico ha pubblicato una lista di venti organizzazioni che verranno messe al bando e i cui membri non potranno entrare nel paese a causa dello loro sostegno incondizionato al boicottaggio anti-israeliano, che da anni si scaglia contro il governo di Gerusalemme.

A renderlo noto è stato il ministero degli Affari strategici, il cui maggior esponente, Gilad Erdan, ha dichiarato:

“Siamo passati dalla difesa all’attacco. Le organizzazioni pro-boicottaggio devono sapere che Israele agirà contro di loro e non le lascerà entrare nel suo territorio e danneggiare i suoi cittadini”.

A compilare la lista di ong che favoriscono la delegittimazione di Israele è stato il ministro dell’Interno Arye Dery:

“Queste persone sfruttano le nostre leggi e la nostra ospitalità per agire contro Israele e diffamare il nostro Paese. Agiremo contro di loro con tutti i mezzi”.

Le ong in questione sono di stampo internazionale, soprattutto americane ed europee, con un sparuto gruppo del Sud America e del Sudafrica.

Ecco l’elenco:

Stati Uniti

  • AFSC (American Friends Service Committee)
  • AMP (American Muslims for Palestine)
  • Code Pink
  • JVP (Jewish Voice for Peace)
  • NSJP (National Students for Justice in Palestine)
  • USCPR (US Campaign for Palestinian Rights)

Europa:

  • AFPS (The Association France Palestine Solidarité)
  • BDS France
  • BDS Italy
  • ECCP (The European Coordination of Committees and Associations for Palestine)
  • FOA (Friends of al-Aqsa)
  • IPSC (Ireland Palestine Solidarity Campaign)
  • Norge Palestinakomitee (The Palestine Committee of Norway)
  • PGS Palestinagrupperna i Sverige (Palestine Solidarity Association in Sweden)
  • PSC (Palestine Solidarity Campaign)
  • War on Want
  • BDS Kampagne

America Latina

  • BDS Chile

Sudafrica

  • BDS South Africa

Altri

  • BNC (BDS National Committee)

Israele-BDS-ong. Già sono scattate le polemiche, che suonano più o meno così: “Perché gli ebrei fanno delle liste quando ne sono stati vittime?”

Risposta 1). Quando gli ebrei sono stati vittime di liste, sono quasi sempre morti. Diverso ovviamente il caso per queste ong, a cui non verrà permesso di entrare in Israele.

Risposta 2) Quando gli ebrei sono stati vittime di liste non avevano attaccato alcun governo, mentre queste ong non fanno che puntare il dito contro Israele e i suoi cittadini.

Occorre altro?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US