Lo spettro del terrorismo da Milano a Utrecht

Avatar
Redazione
-
News

Lo spettro del terrorismo da Milano a Utrecht

News
Avatar
Redazione

Negli ultimi giorni l’Europa è stata teatro di due episodi estremamente particolari. L’ultimo in ordine di tempo ha toccato l’Italia, dove ieri sulla strada provinciale Paullese (zona di San Donato Milanese), un autista ha incendiato un autobus con l’intento di compiere una strage e uccidere i 51 ragazzini a bordo della scuola media Vailati di Crema: solo il coraggio di uno degli studenti, riuscito a comunicare con l’esterno tramite il suo cellulare, ha permesso l’intervento delle forze dell’ordine.

A voler fare una strage era il conducente, Ousseynou Sy, senegalese ma con cittadinanza italiana, 46 anni, da 15 in servizio per le Autoguidovie di Crema, che aveva caricato taniche di benzina sul mezzo per compiere un attentato nella zona dell’aeroporto di Linate.

Secondo testimoni l’uomo avrebbe gridato: “Ora basta, vanno fermate le morti nel Mediterraneo”. La Procura ha comunicato che a Ousseynou Sy verrà “contestata anche l’aggravante di terrorismo”.

Sembrerebbe una storia conclusa, che sarebbe potuta finire in strage ma per fortuna così  non è stato. E invece no, perché questa vicenda denota la fragilità del sistema Italia, che da una parte vuole chiudere i porti e dall’altra ha permesso a Ousseynou Sy di guidare un autobus di una scolaresca, nonostante avesse precedenti per abusi sessuali su minori.

L’altro episodio è accaduto in Olanda, a Utrecht, dove un uomo ha ucciso tre persone e ne ha ferite cinque all’interno di autobus. Nelle prime ore, si era ritenuto che l’episodio non avesse legami con il terrorismo, ma fosse legato a motivi personali.

Anche nella pacifica Olanda però, c’è un particolare che è saltato agli occhi nelle ultime ore: nell’auto dell’attentatore Gökmen Tanis, pregiudicato di origini turche, sarebbe stato trovato un biglietto in arabo “con la parola Allah scritta a caratteri cubitali”, su indicazione di una testimone.

Basta una scritta in arabo con la parola Allah per far parlare di terrorismo oppure questo è l’unico particolare dicibile all’opinione pubblica?

Questi due gravi episodi, oltre alla pista terroristica, hanno in comune: un pregiudicato come responsabile e un autobus…

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US