Antisemitismo, Corbyn non si scusa: rabbino capo britannico ha torto

Avatar
Redazione
-
News

Antisemitismo, Corbyn non si scusa: rabbino capo britannico ha torto

News
Avatar
Redazione

L’antisemitismo è divenuto un argomento importante della campagna elettorale del Regno Unito, i cui cittadini sceglieranno il premier nelle elezioni del 12 dicembre prossimo.

Nei giorni scorsi, l’odio antiebraico all’interno del partito laburista inglese era tornato ai disonori della cronaca dopo che un gruppo di intellettuali britannici aveva scritto in una lettera che non avrebbero votato per Jeremy Corbin, a causa proprio dell’atteggiamento antisemita.

Atteggiamento che ha portato il rabbino del Regno Unito, Ephrain Mirvis, a chiedere in un’intervista al Times le scuse dello stesso Corbyn:

“Il modo in cui i laburisti affrontano l’antisemitismo è incompatibile con i valori del Regno Unito di cui noi siamo fieri. Un nuovo veleno, approvato dai vertici, si diffonde fra i laburisti, ed è l’antisemitismo che ci riempie di ansia. Il 12 dicembre chiedo a tutti di votare secondo coscienza”.

Il caso (?) vuole che la dichiarazione della guida spirituale era arrivata proprio poco dopo che il partito laburista di Corbyn aveva annunciato il suo programma speciale contro la discriminazione.

Corbyn, definito “inadatto” a governare da Mirvis, davanti alle telecamere delle Bbc, ha affermato che il rabbino ha torto e si è così difeso:

“Non tolleriamo il veleno dell’antisemitismo sotto qualunque forma nella nostra società, perché è un veleno che divide; allo stesso modo dell’islamofobia e del razzismo di estrema destra”.

I botta e risposta tra il partito laburista inglese e chi lo accusa di antisemitismo durano da alcuni anni.

Corbyn e chi per lui continua a rispedire al mittente le accuse. Fatto sta che il tempo passa e nelle prossime elezioni i cittadini britannici potrebbero votare come prossimo premier proprio il politico il 70enne, ostile a Israele e agli ebrei e che ha definito “amici” Hamas ed Hezbollah, dando conferma all’omaggio reso nel 2014 agli assassini di Monaco ’72.

Corbyn omaggia gli assassini degli atleti israeliani ma persevera a dichiarare di impegnarsi contro ogni tipo di discriminazione.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US