A volte la giustizia richiede tempo, ma alla fine viene ristabilita

Michael Sierra
Michael Sierra
-
Terrorismo

A volte la giustizia richiede tempo, ma alla fine viene ristabilita

Terrorismo
Michael Sierra
Michael Sierra

achille lauro

Nell’ottobre del 1985, I terroristi del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina (FPLP) terrorizzarono il mondo dirottando la nave italiana Achille Lauro. A bordo erano presenti 201 passeggeri e 344 uomini dell’equipaggio. Un atto particolarmente orribile effettuato durante il dirottamento fu l’omicidio di Leon Klinghoffer, un ebreo-americano costretto a vivere su una sedia a rotelle. I terroristi palestinesi spararono a sangue freddo a Klinghoffer e lo gettarono in mare.

Più di 35 anni dopo, questa settimana, si è finalmente giunti a uno storico processo contro i terroristi dell’OLP responsabili del sequestro e dell’uccisione di Klinghoffer, fra i quali è presente anche Muhammad Zaidan (Abu Abbas). Un fascicolo di prove è stato presentato presso la Corte distrettuale di Gerusalemme contro Abu Abbas e l’OLP. Il fascicolo è stato presentato dalla ONG israeliana Shurat HaDin, (centro legale di Israele), un’organizzazione che si batte per i diritti civili di Israele e lotta giuridicamente contro le organizzazioni terroristiche e i regimi che le sostengono.Fin dalla sua fondazione Shurat HaDin ha condotto azioni legali nelle aule dei tribunali di tutto il mondo.

L’Achille Lauro, la nave dirottata dai terroristi palestinesi, navigava verso l’Egitto.Dopo due giorni di trattative, i rapitori accettarono di lasciare la nave e vennero portati in Tunisia con un aereo di linea egiziano. Subito dopo, l’aereo fu intercettato dai militari della US Navy e costretto ad atterrare in una base NATO in Sicilia. I rapitori furono arrestati dalla polizia italiana ma venne permesso all’aereo di continuare il volo verso la Tunisia, nonostante l’insistenza degli Stati Uniti, con a bordo Abu Abbas. Abbas fu in seguito condannato in contumacia in Italia a cinque ergastoli. Il 15 aprile 2003 Abu Abbas fu catturato dalle forze statunitensi in Iraq mentre tentava di fuggire da Baghdad verso Damasco. L’Italia di conseguenza ne richiese l’estradizione ma il Pentagono riportò successivamente la notizia che Abu Abbas era morto sotto custodia statunitense, per cause naturali, l’8 marzo 2004.

Nel 2000, Shurat HaDin ha intentato una causa, chiedendo il risarcimento dei danni, nei confronti di Muhammad Zaidan (Abu Abbas) e dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP), responsabili dell’esecuzione del sequestro e dell’uccisione di Klinghoffer. Ora, dopo una difficile battaglia legale durata 15 anni, siamo lieti di comunicare che Shurat Hadin ha presentato un fascicolo di prove presso la Corte distrettuale di Gerusalemme contro Muhammad Zaidan (Abu Abbas) e l’OLP” racconta l’avvocato Avi Gaz, il responsabile dell’azione legale per Shurat HaDin.

Ma oltre al valore economico che puo avere questa causa, per le famiglie delle vittime c’e’ anche il valore storico. Il fatto è che finalmente ci sarà un processo contro l’OLP sulla tragedia storica dell’Achille Lauro e questo verrà celebrato in un tribunale israeliano. Per una ironica coincidenza il fascicolo di prove è stato presentato proprio nello stesso mese in cui il terrorista Samir Kuntar (complice di Zaidan durante l’attacco all’Achille Lauro) è stato ucciso in un raid mirato in Siria. Israele ha di nuovo dimostrato che la giustizia, anche se in ritardo, può essere ristabilita.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US