LE ULTIME DAL BLOG

  • Via Almirante a Roma: la Raggi dice no all’intitolazione

    Roma, via Almirante. Sembrava cosa fatta l’intitolazione di una strada in memoria dello storico segretario del Movimento Sociale Italiano. E invece nella notte, la sindaca Virginia Raggi ha annunciato una mozione per vietare che esponenti del fascismo o persone che si siano legate idee antisemite o razziali abbiano tale riconoscimento.…

    Redazione
  • 11 settembre, l’Iran ammette complicità con Al Qaeda

    Negli attentati dell’11 settembre 2001 c’è anche la lunga mano dell’Iran. La denuncia non arriva, come si potrebbe pensare, dalla parte Usa o occidentale, ma direttamente da  un assistente per gli affari internazionali della magistratura iraniana. Il suo nome è Mohamma Javad Larijani che, senza giri di parole, ha ammesso…

    Redazione
  • Startup in rosa. La vera forza di Israele è investire sulle donne

    In questi ultimi anni, Israele si è guadagnata il nome di Startup Nation, diventando uno degli epicentri tecnologici più sviluppati del mondo. Nel 2017, dal punto di vista numerico, Tel Aviv si è classificata al sesto posto nel Global Startup Ecosystem Report del 2017, con circa 1500 startup attive nel territorio. Cosa…

    Diletta Funaro
  • Scritta antisemita su un negozio in provincia di Torino

    Una scritta antisemita è comparsa sulla serranda di un negozio di parrucchiere a San Maurizio Canavese, in provincia di Torino.  “Questo è un negozio ebreo” - scritto a computer e stampato su un foglio A4 - e il lancio di una vernice rossa sono stati fatti ritrovare sulla saracinesca del…

    Redazione
  • Liliana Segre, cosa rimane della vergogna social

    Nel primo intervento a Palazzo Madama, la senatrice a vita Liliana Segre ha detto no alle leggi speciali nei confronti dei rom, scatenando gli utenti dei social che l’hanno ricoperta di insulti. La sopravvissuta all’orrore di Auschwitz-Birkenau, ha ricordato come “in quei campi sterminio, oltre gli ebrei, altre minoranze vennero…

    Redazione
  • Germania, 14 enne ebrea stuprata e uccisa

    È stata trovata morta la 14enne ebrea tedesca scomparsa la sera del 22 maggio scorso dopo un’uscita con gli amici a Wiesbaden, a pochi chilometri da Magonza, dove risiedeva con la famiglia. Il suo nome era Susanna Feldmann che prima di essere uccisa è stata anche violentata: un grave episodio…

    Redazione
  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US