Allarme UN Watch, insegnanti dell’UNRWA diffondono l’antisemitismo online

Avatar
Redazione
-
News

Allarme UN Watch, insegnanti dell’UNRWA diffondono l’antisemitismo online

News
Avatar
Redazione

Il sistema scolastico palestinese ha spesso mostrato numerose “falle”. Diversi libri di testo sono intrisi di odio contro gli ebrei e contro Israele, presentato come uno stato usurpatore che non ha diritto di esistere.

Più volte le leadership palestinesi sono state richiamate per mettere fine a questa spirale d’odio senza fine. Eh sì, perché se da decenni ai bambini palestinesi viene insegnato che gli ebrei e Israele sono il male, poi questi stessi bambini cresceranno e alcuni di loro prenderanno posti importanti nel mondo politico palestinese, non ponendo fine al circolo vizioso.

Un ulteriore problema nel problema è rappresentato dall’UNRWA, l’unica Agenzia delle Nazioni Unite dedicata solo ad aiutare i rifugiati provenienti da una regione o conflitto specifico, in questo caso i palestinesi.

E non perché quello palestinese sia la situazione emergenziale più grande del mondo. Il motivo è da ricercare nella valanga di soldi, che arrivano nelle casse di questa specifica agenzia Onu, ufficialmente per raggiungere degli obiettivi degni di nota, ma che in realtà finiscono in gran parte nelle mani dei terroristi palestinesi.

Per questo c’è stato l’ennesimo appello della UN Watch, organizzazione non governativa con sede a Ginevra la cui missione dichiarata è “monitorare le prestazioni delle Nazioni Unite sulla base della propria Carta”, che ha lanciato l’allarme riguardo gli insegnanti palestinesi e altri lavoratori dell’UNRWA, che sui propri profili social inneggiano a Hitler e mostrano odio contro gli ebrei e Israele.

Il rapporto UN Watch ha identificato 22 insegnanti dell’UNRWA a Gaza, in Cisgiordania, Libano, Siria e Giordania che hanno pubblicato contenuti ostili contro ebrei o Israele sui loro profili Facebook: per un totale di 100 casi dal 2015.

Fra questi l’insegnante di matematica Nahed Sharawi di Gaza, che ha condiviso un video di Hitler, sottolineando le citazioni del dittatore nazista per “arricchire e illuminare i tuoi pensieri e le tue menti”.

Seguito da Saeed Khalaf Abu Freh, maestro di matematica dell’UNRWA in Giordania, e da Maya Mahahi, insegnante di inglese in Siria, che hanno elogiato un adolescente palestinese, reo di aver ucciso il soldato israeliano Gal Keidan e il rabbino Achiad Ettinger, padre di 12 figli, in un attacco terroristico del 2019 nella West Bank.

Non poteva mancare una responsabilità ebraica nella pandemia che stiamo vivendo dai primi mesi del 2020.

Mohammed M. Alhourani, capo di un centro sanitario dell’UNRWA in Giordania, infatti, ha esposto una bizzarra teoria secondo la quale gli ebrei facoltosi avrebbero creato il coronavirus.

Diversi governi mondiali finanziano l’UNRWA, agenzia Onu che dovrebbe essere superpartes e utilizzare quei soldi per migliorare le condizioni di vita del popolo palestinese, causate dalla bramosia di denaro e potere delle loro stesse leadership. E invece molti lavoratori dell’UNRWA odiano gli ebrei e Israele.

A questo punto, viene la domanda: chi controlla il controllore?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US