Sentenza Ue, Hamas torna a essere un’organizzazione terroristica

Avatar
Redazione
-
News

Sentenza Ue, Hamas torna a essere un’organizzazione terroristica

News
Avatar
Redazione

Una sentenza della Corte di Giustizia dell’Ue ha stabilito che Hamas deve tornare a essere un’organizzazione terroristica, ribaltando la decisione del Tribunale Ue che nel 2014 aveva annullato il mantenimento del congelamento di capitali di Hamas. Secondo la Corte di giustizia dell’Ue, che dà ragione agli Stati membri dell’Unione europea, la sentenza di tre anni fa del Tribunale era viziato da un errore di interpretazione della norma legale.

La lista nera, facente parte delle politiche anti-terrorismo, nacque il 27 dicembre 2001 in conseguenza agli attentati terroristici che colpirono gli Usa nel settembre precedente. Da quella data in poi, il Consiglio ha iniziato ad adottare misure con cui si stabiliva il congelamento dei beni di persone, di gruppi e di entità sospettati di un coinvolgimento in atti terroristici e la successiva iscrizione a un elenco decretato e aggiornato regolarmente dal Consiglio stesso.

Hamas non ha contestato la decisione, ma ha impugnato davanti al Tribunale l’ulteriore mantenimento. Il. nodo è l’iscrizione iniziale nella lista nera, che secondo giudici del Lussemburgo non si deve fondare su una decisione nazionale di un’autorità competente. Una circostanza che basandosi sulle regole attualmente in vigore non è prevista per il mantenimento nella black list.

Ora il Tribunale dell’Ue deve rivedere la decisione con la quale è stata cancellata Hamas dalla lista nera europea nel 2014.

Hamas ha sempre scritto sul proprio statuto nero su bianco la volontà di distruggere lo Stato d’Israele. Ha lanciato missili sulle cittadini israeliani. Ha organizzato attentati terroristici in Israele dettati solo dall’odio antiebraico e non da una presunta rivendicazione territoriale.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US