Roma, aggressione nei confronti di quattro ragazzi antifascisti

Avatar
Redazione
-
News

Roma, aggressione nei confronti di quattro ragazzi antifascisti

News
Avatar
Redazione

Lo squadrismo torna a Roma. Nella specifico a Trastevere, storico rione della città e uno dei punti di ritrovo dell’estate capitolina, dove nella notte di sabato quattro ragazzi sono stati aggrediti da un gruppo di persone, circa dieci, che gli contestavano la t-shirt che avevano indosso:

“Hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista, levati subito sta maglietta, te ne devi andare via da qua”.

All’“invito” a togliersi la maglietta sono seguiti pugni e bottigliate.

A denunciare l’episodio è stato uno degli aggrediti David Habib, trasportato in ospedale:

“Eravamo a San Francesco a Ripa. All’inizio erano in due, hanno iniziato a insultarci e in pochi minuti da 2 sono diventati 4 e dopo una decina. Non siamo riusciti ne a scappare e a difenderci: non ci hanno lasciato liberi nemmeno di andare via. È stato un assalto pieno di violenza che non riusciamo a comprendere. Noi non abbiamo nemmeno risposto alle loro provocazioni. Io non ho acconsentito a togliere la maglietta e la conseguenza è stata una testata sul naso, che domani devo operare d’urgenza. È evidente che avessero già deciso di aggredirci, abbiamo avuto la sensazione che ci avessero seguito da Trilussa fino a piazza San Calisto”.

Sulla vicenda è intervenuto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte:

“Aspettiamo le necessarie verifiche, ma se i fatti fossero confermati sarebbe un episodio gravissimo, aggravato dalla intolleranza ideologica”.

Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, ha lasciato a Twitter la sua reazione:

“Siamo tutti il @PiccoloAmerica. Dalla parte dei ragazzi del #CinemaAmerica che riempiono di cultura le serate di Roma. Siano al più presto individuati gli squadristi di questa notte. A Roma non si può accettare una violenza così”.

Quanto accaduto testimonia l’attuale situazione che vige a Roma, capitale di un paese senza memoria che non ha ancora capito le nefandezze della cultura fascista.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

    Error: admin-ajax.php test was not successful. Some features may not be available.

    Please visit this page to troubleshoot.

  • FOLLOW US