Reddito di cittadinanza usato per finanziare il terrorismo, due denunciati

Avatar
Redazione
-
News

Reddito di cittadinanza usato per finanziare il terrorismo, due denunciati

News
Avatar
Redazione

Il reddito di cittadinanza come metodo di finanziamento per il terrorismo islamico. È l’incredibile vicenda che ha visto protagonisti due tunisini che, secondo le accuse, avrebbero intascato il reddito di cittadinanza senza averne diritto e per di più utilizzandone una parte per rimpinguare le casse di un pericoloso “foreign fighter”, il cui nome compare nella lista antiterrorismo del Belgio, avvistato l’ultima volta in Tunisia nello scorso mesi di aprile. 

I due sono stati denunciati dalla Guardia di finanza di Bologna, secondo cui il denaro sarebbe stato trasferito mediante un servizio “money transfer” in provincia di Ferrara.

Le indagini, condotte dalle fiamme gialle del Gruppo di investigazione criminalità organizzata del nucleo di polizia economico-finanziaria di Bologna e guidata dal Pm Antonio Gustapane, si sono avvalse degli strumenti di cooperazione internazionale messi a disposizione da Europol attraverso il “Terrorism finance tracking Program”, quali analisi di flussi conti correnti bancari ed esame di segnalazioni per operazioni sospette, nonché di perquisizioni locali e personali, appostamenti e pedinamenti.

Le indagini, inoltre, hanno accertato che i due denunciati hanno percepito indebitamente il reddito di cittadinanza per una somma pari a circa 12 mila euro, che dovranno restituire. I due tunisini sono stati denunciati anche per il reato di invasione di terreni o edifici in quanto occupanti, dal 2011, di una popolare senza averne i diritti.

Cosa rimane di questa vicenda?

Rimane che l’Italia rimane un paese di ponte per il terrorismo islamico, che si avvale di persone che vivono nel nostro paese per continuare a combattere l’Occidente. Rimane, pur non volendo cadere nelle retorica, di come sia stato possibile concedere il reddito di cittadinanza a chi non ne aveva diritto.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US