Israele, un vaccino contro il 90% dei tumori

Avatar
Letizia Astrologo
-
Scienza

Israele, un vaccino contro il 90% dei tumori

Scienza
Avatar
Letizia Astrologo

Vaxil BioTherapeutics è una compagnia con sede in Ness Ziona, Israele. È qui che numerosi scienziati lavorano al trattamento di una delle malattie più aggressive dei nostri tempi: il cancro.
Sotto la guida del Dott. Julian Levy, è stato recentemente prodotto il vaccino terapeutico dal nome ImMucin. Un vaccino terapeutico, diversamente da un vaccino convenzionale, è somministrato a persone già malate per farle guarire: è quindi una sorta di farmaco che agisce stimolando il sistema immunitario.

L’ImMucin è, di fatto, in grado di istruire le cellule T del sistema immunitario a localizzare e uccidere solo le cellule cancerose, lasciando indenni quelle sane. Questo è essenziale per ottenere una cura con minori effetti collaterali e sempre più efficace. Alla presenza dell’ImMucin, il sistema immunitario riconosce tutte quelle cellule che producono la proteina MUC1, cioè il 90% dei tumori. Il grande vantaggio del prodotto è di essere universale, ossia di essere somministrabile in pressoché tutta la popolazione.

Sono in corso dal 2011 trial clinici per il mieloma multiplo (cancro del sangue), e i risultati incoraggianti finora ottenuti hanno promosso l’avvio di nuovi trial come quelli per il cancro al seno, e si pensa che il prodotto potrà essere commercializzato e distribuito per la fine di questa decade.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US