Falafel israeliani e salsa tahina

Avatar
Eleonora Pavoncello
-
Cucina

Falafel israeliani e salsa tahina

Cucina
Avatar
Eleonora Pavoncello

falafel, cucina, ricetta, IsraeleI falafel sono un piatto molto antico la cui paternità è ancora incerta, c’è chi dice siano di origine egiziana, chi libanese e chi come la famosa storica della cucina Claudia Roden, sostiene che furono gli ebrei Yemeniti, arrivati prima del 1948,  i primi a preparare e poi vendere nelle strade queste famose polpette. La ricetta comunque, a prescindere dalla sua origine, oggi può essere considerata a tutti gli effetti come una delle ricette nazionali israeliane.

I falafel sono preparati con ceci o fave, aglio, cipolla, prezzemolo e spezie, tra cui cumino e coriandolo. Sono un piatto molto appetitoso e di solito sempre accompagnato da pita e salsa tahina, o hummus con i quali il sapore dei falafel si sposa benissimo.

La sua preparazione non è particolarmente complicata e bisogna solo rispettare le dosi delle varie spezie in modo che il suo sapore, già molto particolare, non venga alterato.

Per 6 persone avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

Falafel

  • 250 g di ceci
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 mazzetto di coriandolo
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo in polvere
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino
  • mezzo cucchiaino di lievito in polvere
  • olio d’oliva
  • sale e pepe

Salsa tahina

  • 250 ml tahina
  • succo di due limoni
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 cucchiaino di paprika dolce
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato

Per cominciare dovrete tritare insieme, aiutandovi con un mixer, il prezzemolo, la cipolla e il coriandolo e poi una volta fatto metterlo da parte. Poi prendete i ceci, che avrete tenuto in ammollo per un giorno intero, scolateli per bene e poi macinateli il più possibile in modo da ottenere una crema molto morbida e liscia. Ora unite un pizzico di sale, il peperoncino, il cucchiaino di cumino, il coriandolo in polvere, gli spicchi di aglio e il lievito; mescolate il tutto e poi versate di nuovo nel mixer in modo da ottenere un impasto liscio e ben amalgamato; unire infine il primo trito di prezzemolo, cipolla e coriandolo e rimescolare ancora.

Una volta finito lasciate risposare l’impasto per circa un’oretta.  A questo punto iniziate a far scaldare abbondante olio in una padella capiente e nel frattempo con le mani umide di acqua realizzate con l’impasto delle piccole palline; iniziate quindi a friggere. Mano a mano che preparate i falafel metteteli su della carta assorbente o carta paglia per far scolare l’olio in eccesso.

Preparate quindi la salsa tahina. Prima di tutto mettete in una ciotola la tahina e poi a poco a poco il limone e dell’acqua facendo in modo che si ottenga un composto denso e molto chiaro; sbattete tutto insieme fino a quando l’impasto sarà liscio e leggero. Aggiungere quindi la paprika e il prezzemolo tritato e poi servite a tavola insieme a pita e falafel ancora caldi!

Foto credit:  Samantha Bearman

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US