Falafel israeliani e salsa tahina

Avatar
Eleonora Pavoncello
-
Cucina

Falafel israeliani e salsa tahina

Cucina
Avatar
Eleonora Pavoncello

falafel, cucina, ricetta, IsraeleI falafel sono un piatto molto antico la cui paternità è ancora incerta, c’è chi dice siano di origine egiziana, chi libanese e chi come la famosa storica della cucina Claudia Roden, sostiene che furono gli ebrei Yemeniti, arrivati prima del 1948,  i primi a preparare e poi vendere nelle strade queste famose polpette. La ricetta comunque, a prescindere dalla sua origine, oggi può essere considerata a tutti gli effetti come una delle ricette nazionali israeliane.

I falafel sono preparati con ceci o fave, aglio, cipolla, prezzemolo e spezie, tra cui cumino e coriandolo. Sono un piatto molto appetitoso e di solito sempre accompagnato da pita e salsa tahina, o hummus con i quali il sapore dei falafel si sposa benissimo.

La sua preparazione non è particolarmente complicata e bisogna solo rispettare le dosi delle varie spezie in modo che il suo sapore, già molto particolare, non venga alterato.

Per 6 persone avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

Falafel

  • 250 g di ceci
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 mazzetto di coriandolo
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo in polvere
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino
  • mezzo cucchiaino di lievito in polvere
  • olio d’oliva
  • sale e pepe

Salsa tahina

  • 250 ml tahina
  • succo di due limoni
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 cucchiaino di paprika dolce
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato

Per cominciare dovrete tritare insieme, aiutandovi con un mixer, il prezzemolo, la cipolla e il coriandolo e poi una volta fatto metterlo da parte. Poi prendete i ceci, che avrete tenuto in ammollo per un giorno intero, scolateli per bene e poi macinateli il più possibile in modo da ottenere una crema molto morbida e liscia. Ora unite un pizzico di sale, il peperoncino, il cucchiaino di cumino, il coriandolo in polvere, gli spicchi di aglio e il lievito; mescolate il tutto e poi versate di nuovo nel mixer in modo da ottenere un impasto liscio e ben amalgamato; unire infine il primo trito di prezzemolo, cipolla e coriandolo e rimescolare ancora.

Una volta finito lasciate risposare l’impasto per circa un’oretta.  A questo punto iniziate a far scaldare abbondante olio in una padella capiente e nel frattempo con le mani umide di acqua realizzate con l’impasto delle piccole palline; iniziate quindi a friggere. Mano a mano che preparate i falafel metteteli su della carta assorbente o carta paglia per far scolare l’olio in eccesso.

Preparate quindi la salsa tahina. Prima di tutto mettete in una ciotola la tahina e poi a poco a poco il limone e dell’acqua facendo in modo che si ottenga un composto denso e molto chiaro; sbattete tutto insieme fino a quando l’impasto sarà liscio e leggero. Aggiungere quindi la paprika e il prezzemolo tritato e poi servite a tavola insieme a pita e falafel ancora caldi!

Foto credit:  Samantha Bearman

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US