Coronavirus, per ebrei Usa la minaccia arriva anche da neonazisti e suprematisti bianchi

Avatar
Redazione
-
News

Coronavirus, per ebrei Usa la minaccia arriva anche da neonazisti e suprematisti bianchi

News
Avatar
Redazione

Il Coronavirus è una minaccia per gli ebrei Usa, ma con una modalità aggiuntiva rispetto a quella che lo è per tutte le altre persone del mondo.

A lanciare l’allarme è stato l’FBI, secondo cui gruppi neonazisti e di suprematisti bianchi americani potrebbero usare il Covid-19 per contagiare le comunità ebraiche del paese e gli agenti di polizia.

A darne notizia è stata la tv Abc7 di New York, che ha riportato le parole di un esponente della  Federal Bureau of Investigation:

“I membri di gruppi estremisti che sono positivi sono stati incoraggiati a diffondere il virus nelle comunità israelitiche e tra gli agenti di polizia”.

Il risultato delle indagini hanno portato a questa ricostruzione: gli appartenenti a gruppi neonazisti e a suprematisti bianchi, attraverso l’app di messaggistica crittografata Telegram, hanno espresso la volontà di utilizzare flaconi pieni di fluidi corporali per infettare i luoghi di culto ebraici e i poliziotti.

Per diffondere il contagio, gli estremisti vorrebbero ricorrere a erogatori spray contenenti residui liquidi infetti da irrorare nei negozi frequentati dai membri della comunità ebraica e contro le forze di polizia.

Ma cosa ha portato i gruppi neonazi e di suprematisti bianchi a pensare di intraprendere azioni così ignobili?

A dare una risposta è stato Michael Master, coordinatore di Secure Communities, un gruppo di attivisti che si occupa della protezione degli ebrei e dei templi ebraici negli Usa, che ha dichiarato all’Abc:

“L’idea che sia stato Israele a creare il virus in laboratorio per poi vendere il vaccino a tutto il mondo ha convinto gli estremisti a credere nelle teorie del complotto e a reagire di conseguenza. Purtroppo la rete aiuta a diffondere l’odio e la disinformazione”.

Secondo alcune autorità, la strategia dei neonazisti e suprematisti Usa avrebbe già travalicato i confini nazionali per estendere il “piano” anche ai gruppi neonazisti europei. “Piano” che sarebbe stato accolto con favore da Hamas e dall’Isis.

E chi lo avrebbe mai detto…

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US