Attacco alla sinagoga di Miami, ferito un uomo

Avatar
Redazione
-
News

Attacco alla sinagoga di Miami, ferito un uomo

News
Avatar
Redazione

Un uomo è stato ferito nell’attacco alla sinagoga Young Israel a Miami. Il 58enne stava per entrare nel tempio ebraico quando è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco, provenienti da un’automobile in movimento.

Provvidenziale l’intervento di un volontario di Hatzolah, un’organizzazione medica d’emergenza che serve le comunità ebraiche sparse nel mondo, il quale ha prestato il suo aiuto all’uomo ferito, che successivamente è stato ricoverato in ospedale: le sue condizioni sono stabili.

Al momento tutte le piste sono aperte. Come riporta il Miami Herald, si sta indagando in tutte le direzioni, senza escludere quella che porta al reato di odio.

Mai come in questo caso la cautela non è mai troppa. Da una parte la matrice dell’episodio potrebbe esser legata alla vita privata della vittima, dall’altra potrebbe rientrare in quella spirale di antisemitismo che sta avvolgendo gli Stati Uniti.

Quanto accaduto a Miami, infatti, riporta la mente agli attentati antisemiti avvenuti in territorio americano negli ultimi mesi:

Il vicepresidente del World Zionist Organization, Yaakov Hagoel, ha fatto un appello per mettere fine a questi episodi che coinvolgono gli ebrei americani:

“Invito le autorità statunitensi a porre fine all’ondata di attentati terroristici antisemiti perpetrati contro gli ebrei negli Stati Uniti. È tempo che gli ebrei possano vivere la loro vita come qualsiasi altro cittadino”.

Come scritto sopra, allo stato attuale c’è molta cautela attorno alla matrice dell’episodio. Le prove in mano alle forze dell’ordine non sono sufficienti per indirizzare con chiarezza le indagini.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US