Antisemitismo a Vienna, rabbino aggredito da una donna

Avatar
Redazione
-
News

Antisemitismo a Vienna, rabbino aggredito da una donna

News
Avatar
Redazione

Torna l’incubo dell’antisemitismo a Vienna. Dopo che lo scorso anno le fotografie dei sopravvissuti della Shoah, esposte lungo la strada principale Ring, erano state tagliate e imbrattate con delle svastiche; giovedì scorso un rabbino è stato aggredito da una donna.

Secondo la ricostruzione, la donna si è avvicinato al rabbino, prendendolo a calci dopo aver estratto un coltello dalla borsa. Donna che ha fatto cadere anche il cappello che l’uomo portava indosso, gli ha strappato la kippà (copricapo ebraico) e poi gli ha rivolto un insulto antisemita: alla fine dell’aggressione, la donna è fuggita.

La principale organizzazione ebraica di Vienna, come riportato dall’emittente austriaca Orf, ha fatto sapere che la donna ha gridato di voler “massacrare tutti gli ebrei”. Il rabbino, dopo essersi ripreso, ha detto alla polizia di non aver riportato ferite gravi.

Il ministro dell’Interno Karl Nehammer, ha affermato che l’aggressione ai danni del rabbino è un “attacco alla vita ebraica a Vienna”, sottolineando che sarà l’antiterrorismo a occuparsi del grave episodio accaduto nella capitale austriaca.

Nehammer, inoltre, ha fatto sapere:

“Oltre alla maggiore protezione delle sinagoghe che è già stata ordinata, sono state prese tutte le misure per chiarire rapidamente questo attacco apparentemente antisemita. Non c’è tolleranza per l’antisemitismo, non importa se è motivato politicamente o religiosamente”.  

Quanto accaduto a Vienna deve far riflettere per due motivi. Il primo è da ricercare nell’attentato terroristico che all’inizio di novembre ha tenuto la città con il fiato sospeso. Il secondo è, ovviamente, legato alla minaccia antisemita, che si sta facendo sempre più consistente in Europa

Ormai lo scriviamo da mesi (se non da anni): è intollerabile che gli ebrei siano ancora fatti oggetto di aggressione.

Per molto tempo, uomini di governo e media hanno taciuto o parlato poco dell’odio anti-ebraico che sta spaventando le comunità ebraiche europee.

La domanda è solo una: perché?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US