Antisemitismo in Svizzera, l’odio antiebraico e l’effetto “trigger”

Avatar
Redazione
-
News

Antisemitismo in Svizzera, l’odio antiebraico e l’effetto “trigger”

News
Avatar
Redazione

L’antisemitismo in Svizzera ha fatto registrare complessivamente 152 casi nel 2019, così divisi: 114 nella Svizzera francese e 38 nella Svizzera tedesca, meno rispetto al 2018 (216 complessivi, 42 e 174).

I dati sono stati forniti due rapporti pubblicati dalla Federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI) e dal Coordinamento intercomunitario contro l’antisemitismo e la diffamazione (CICAD), che si sono occupate rispettivamente della regione germanofona e dei cantoni francofoni.

L’avversione contro gli ebrei si è manifestata con minacce di morte contro bambini ebrei che si recavano a scuola, insulti, disegni di svastiche e profanazione di una stele in memoria delle vittime della Shoah.

Se come detto, l’antisemitismo in Svizzero è diminuito nell’ultimo anno, in controtendenza rispetto al web “svizzero”, in cui l’odio antiebraico è aumentato, così come le teorie complottistiche in merito al controllo ebraico del mondo.

Teorie che ne vedono in cima una, chiamata la “grande sostituzione”, la cui regia pluto-giudaico-massonica, capitata da George Soros, mira a sostituire la popolazione europea con una di origine extra-europea. Una teoria fantasiosa che si basa su un presupposto: gli ebrei non sono europei, altrimenti non si capirebbe il motivo della sostituzione.

Secondo i rapporti della FSCI e CICAD sono Facebook e Twitter le piattaforme dove l’antisemitismo sta crescendo sempre di più anche a causa del cosiddetto effetto “trigger”, un’impennata di casi antisemiti circoscritti in un periodo limitato di tempo.

I recenti attentati antisemiti contro le sinagoghe per mano di estremisti di destra a Pittsburgh (USA), Christchurch (Nuova Zelanda), a Poway (USA) e ad Halle (Germania) sono la dimostrazione, secondo il rapporto, che l’odio antiebraico sul web potrebbe riversarsi nel “mondo reale”.

Un odio che si può contrastare solo grazie a misure preventive, impegno della politica e della società civile.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US