Un milione per conservare il lager di Fossoli

Avatar
Redazione
-
News

Un milione per conservare il lager di Fossoli

News
Avatar
Redazione

Un nuovo centro visitatori con un museo multimediale, uno spazio espositivo, un laboratorio didattico, recupero di tre baracche tra le 50 che formavano il campo. Saranno queste le novità che verranno apportate al campo di deportazione di Fossoli grazie allo stanziamento di un milione di euro.

Sull’argomento è intervenuto il presidente della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini:

“Per restituire il senso della storia e della memoria e per promuovere la necessità dell’educazione alla pace, ai diritti umani e all’accoglienza, un accordo tra presidenza Consiglio dei ministri, regione Emilia-Romagna e Comune di Carpi, con stanziamento di un milione, consentirà di valorizzare e conservare meglio l’ex campo che è visitato da trentamila persone l’anno”.

Fossoli, vicino a Carpi, è stato il più importante campo italiano di deportazione, usato dai nazisti come anticamera dei lager. Qui passavano le persone destinate a morire a Auschwitz-Birkenau, Mauthausen e Dachau. Lo scrittore Primo Levi fu uno dei cinquemila internati nel campo di Fossoli.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US