Cimeli di Hitler, libanese li compra e li dona a istituzione ebraica

Avatar
Redazione
-
News

Cimeli di Hitler, libanese li compra e li dona a istituzione ebraica

News
Avatar
Redazione

shoah reperti museoSpinto da “un senso di umanità”. È la motivazione alla base della scelta di un uomo d’affari libanese che ha acquistato 147 cimeli legati a Hitler e al nazismo e li ha donati all’istituzione ebraica Keren Hayesod.

Libanese di cui la Bbc ha rivelato l’identità: Abdallah Chatila che all’asta del 20 novembre scorso da Hermann Historica, a Grasbrunn, vicino a Monaco, ha comprato numerosi oggetti “nazisti” fra cui un capello e la macchina da scrivere di Hitler, un abito da cocktail nero indossato da Eva Braun e il porta-sigari di Hermann Göring.

Il gesto di Abdallah Chatila è stato elogiato da numerose azioni ebraiche e dal rabbino Menachem Margolin, presidente della associazione dei rabbini europei:

“Il suo è stato un gesto nobile e commovente, in un mondo così cinico. Il nostro apprezzamento verso di lui non conosce limiti. Chatila si unirà a una visita di 100 parlamentari europei al campo di sterminio di Auschwitz a gennaio, dove riceverà un premio”.

Abdallah Chatila ha detto di aver agito in questo modo per senso di umanità e per non far finire gli oggetti in mani sbagliate:

“Volevo comprare questi oggetti in modo che non fossero usati per scopi di propaganda neonazista. Il mio approccio è totalmente apolitico e neutrale”.

Apolitico sicuramente, neutrale probabilmente no, perché l’uomo d’affari libanese ha preso una posizione netta e precisa, sborsando, tra l’altro, una cifra pari a 600mila euro.

Abdallah Chatila ha spiegato:

“Queste reliquie dovrebbero essere bruciate, ma gli storici pensano che debbano essere conservati per la memoria collettiva”.

Oggetti legati al Terzo Reich che non vengono usati per propaganda ma per un “l’uso più opportuno, come esporli in un museo”, ha concluso Abdallah Chatila.

Quanto fatto da Abdallah Chatila dimostra come al mondo ci siano ancora persone che hanno un grande cuore e sono armati di buoni sentimenti.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US