Morto Sayad Khodayari, l’Iran incolpa Israele

Avatar
Redazione
-
News

Morto Sayad Khodayari, l’Iran incolpa Israele

News
Avatar
Redazione

Sayad Khodayari, membro del Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche iraniane, è stato ucciso a Teheran da due persone, che gli hanno sparato cinque colpi a bordo di una moto, per poi dileguarsi nel nulla.

Il regime iraniano, senza prove come spesso capita, ha puntato il dito con Israele, ritenendolo responsabile di quanto accaduto.

Il segretario del Consiglio di Sicurezza iraniano Majid Mirahmadi, come riportato dall’agenzia Irna, è convinto che dietro l’uccisione di Khodayari ci siano agenti segreti israeliani:

“È stato sicuramente compiuto dal regime criminale sionista, che deve aspettarsi una dura vendetta e un duro schiaffo in faccia, in modo che si penta”.

Gli ha fatto eco il portavoce delle Guardie Rivoluzionarie Ramezan Sharif, secondo cui:

“I teppisti e la gentaglia dei gruppi terroristici affiliati all’arroganza globale (riferendosi agli Stati Uniti e ai suoi alleati) e al sionismo saranno puniti per l’atto criminale. (Il colonnello) è stato preso di mira dai servizi di intelligence dell’arroganza globale e del regime sionista. Affronteremo con decisione i nemici, in particolare il regime terroristico degli Stati Uniti e il regime criminale e falso sionista”.

Convinzioni che l’Iran ha maturato per un semplice motivo: tutti all’interno del potere iraniano sapevano che Sayad Khodayari fosse il capo degli attentati terroristici iraniani contro ebrei e israeliani.

E quindi il ragionamento deduttivo non ha fatto altro che confermare le vere attività di Khodayari: uccidere ebrei e israeliani.

Mentre vi scriviamo non risultano prove che l’uccisione di Sayad Khodayari sia opera di Israele. Come spesso accade in questi casi, l’Iran fa di tutto per incolpare lo Stato ebraico per crearsi una base su cui fondare futuri attentati.

Gli accordi di Abramo e le questioni legate alle trattative per il nucleare iraniano stanno creando non pochi grattacapi a Teheran, che da tempo ha messo in atto una compagna per uccidere ebrei e israeliani sparsi nel mondo. Questo per mandare un messaggio chiaro: chi prenderemo ovunque siate.

Un messaggio che al momento l’Iran deve ribadire con forza per distogliere l’attenzione dal fatto di essere stata colpita nel cuore della sua capitale.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: No feed found.

    Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

  • FOLLOW US