Polemica sul video dei Rammstein, vestiti come gli ebrei nei lager nazisti

Avatar
Redazione
-
News

Polemica sul video dei Rammstein, vestiti come gli ebrei nei lager nazisti

News
Avatar
Redazione

Dovrebbe essere una porzione di storia da rispettare e su cui riflette. E invece viene continuamente infangato e utilizzato come una mera strategia di marketing. Stiamo parlando della Shoah, che ancora una volta è stata calpestata.

A farlo è stato il gruppo Rammstein, che in un video ha fatto esplicito riferimento ai campi di concentramento nazisti. Nel trailer apparso sul sito web del gruppo tedesco si vedono i membri della rock band, vestiti con il pigiama a righe rievocati dei lager: sulla camicia uno dei “prigionieri” compare una stella gialla, che veniva fatta indossare agli ebrei come segno di riconoscimento.

A completare il video, che ha scatenato polemiche in Germania, la scritta “Deutschland” in caratteri gotici.

Il presidente del Consiglio centrale degli ebrei tedeschi, Josef Schuster, ha espresso tutto il proprio sdegno per l’accaduto, ammonendo che se Rammstein:

“Dovessero trarre profitti dall’Olocausto grazie al loro video, di fatto insulterebbero le milioni di persone che durante la Shoah hanno sofferto in modo indicibile e sono state assassinate nel modo più crudele. Chi utilizza l’Olocausto per motivi di marketing agisce in modo spregevole e immorale. Al contrario sono molti artisti che nelle loro opere si confrontano in modo dignitoso con la Shoah”.  

Sulla vicenda, che ha fatto registrare il silenzio dei protagonisti, è intervenuto anche l’incaricato per l’antisemitismo del governo tedesco, Felix Klein, secondo cui:

“In linea di principio non c’è nulla da ridire su un confronto di natura artistica, ma se il video è stato realizzato solo per provocare e per motivi commerciali, per scandalizzare e cercare di attrarre così l’attenzione, allora viene superata una linea rossa. Se ci fossero canzoni contro l’odio verso gli ebrei sarei favorevolmente stupito”.

Un video di una band può essere realizzato per motivi non commerciali?

Perché invece di rimanere in silenzio davanti ai crimini commessi dalla Germania nazista, alcuni tedeschi li rievocano?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US