“Le Chajim, alla vita”, un viaggio nei meandri del ghetto e nei vicoli della Roma papalina

Avatar
Elena LattesBlogger, collabora con diverse testate tra le quali Agenzia Radicale e Ebraismo e Dintorni
-
Cultura

“Le Chajim, alla vita”, un viaggio nei meandri del ghetto e nei vicoli della Roma papalina

Cultura
Avatar
Elena LattesBlogger, collabora con diverse testate tra le quali Agenzia Radicale e Ebraismo e Dintorni

“Nel ghetto di Roma, fra il 1555 e il 1870 non si veniva uccisi, ma non si poteva vivere tranquilli: il rischio di essere “offerti” o “denunciati” alle autorità ecclesiastiche era altissimo; i battesimi forzati erano ufficialmente vietati, ma le eccezioni erano talmente ampie e numerose che di fatto la regola originaria era annullata; le condizioni di vita erano miserabili, ma non più di quanto lo fossero negli strati sociali analoghi fra la popolazione cristiana circostante. La sera gli ebrei erano rinchiusi in un’area sovraffollatissima, ma di giorno potevano uscire. Potevano anche allontanarsi da Roma, ma per farlo dovevano chiedere permessi e le procedure burocratiche erano lunghe ed estenuanti”, così ha introdotto Silvia H. Antonucci il suo intervento alla presentazione del libro di Roberto Fiorentini “Le Chajim”. Nella bellissima cornice della biblioteca comunale del Pineto, a Roma, i fortunati presenti hanno potuto assistere ad un’interessantissima conferenza nella quale le dettagliate e documentate spiegazioni storiche erano alternate alla lettura di alcuni brani effettuata dall’autrice e attrice Fiorella Magrin.

Ispirandosi ad una storia vera, quella di Anna Del Monte, diciottenne rapita dagli sgherri del papa e tenuta rinchiusa per quasi due settimane nella Casa dei Catecumeni con lo scopo di convertirla al Cattolicesimo, l’autore racconta le vicende di Diamante, sedicenne erudita e molto più colta delle sue coetanee, pronta a partire per Venezia per continuare gli studi e di Avraham, un giovane ebreo livornese inviato dal padre per concludere un affare nel ghetto e coinvolto dai correligionari romani nel tentativo di salvare la ragazza prigioniera.

Un romanzo misterioso e avvincente che ha il grande merito di divulgare una della pagine più drammatiche della storia italiana degli ultimi secoli.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US