Gaza, censurato Romeo e Giulietta

"L'opera di Shakespeare incita i ragazzi a ribellarsi"

Avatar
David Spagnoletto
-
News

Gaza, censurato Romeo e Giulietta

"L'opera di Shakespeare incita i ragazzi a ribellarsi"

News
Avatar
David Spagnoletto

Romeo e Giulietta è inappropriato, la loro storia “è contraria alle nostre tradizioni, non rispetta l’Islam”. Parole di Hiba, una studentessa di una scuola femminile di Gaza, a cui è bastato sfogliare il libro per dichiarare la propria contrarietà alla lettura e alla diffusione della tragedia di Shakespeare; leggerlo tutto sarebbe stato “peccato”. Assieme a tre compagne, la 17enne ha appoggiato la protesta di Jihan al Okka, professoressa di inglese del suo liceo, secondo cui le vicende dei due fidanzati di Verona “incita i ragazzi a ribellarsi alla famiglia, a non rispettare la volontà degli adulti”. Così l’opera di William Shakespeare, che quest’anno sarebbe rientrata nel programma scolastico palestinese, è stata cancellata dalle sue lezioni. D’accordo, anche insegnanti e allievi di altri istituti.

I matrimoni combinati – continua la Jihan – “sono parte della nostra cultura e non possiamo instillare in queste adolescenti l’idea che siano un’imposizione sbagliata. All’università è diverso, sono più mature, lì potranno leggere quello che vogliono”. Università che molte giovani palestinesi non vedranno mai: in quella fascia di età, infatti, tante unioni forzate sono state già decise.

Nelle classi della Striscia governata dai fondamentalisti di Hamas si è optato per la lettura di Re Lear, commentato così dalla Jihan: “Le scene di violenza sono truculente è vero e quando muore Cordelia hanno pianto. Ma la fine di Goneril e Regan insegna che cosa succeda a non rispettare il padre” a differenza di Romeo e Giulietta in cui, secondo l’insegnate, “c’è troppa sensualità, lo so quelle di Shakespeare sono parole, però tornati a casa in un attimo i ragazzi possono scaricare il film con Leonardo Di Caprio”. Come se guardare il film con Leonardo Di Caprio a 17 anni sia un qualcosa assolutamente da evitare.

La censura ha colpito anche gli autori dello spettacolo teatrale che sta andando un scena da un mese al centro culturale Al-Mis’hal, che hanno scelto di cambiare il finale, facendo diventare Romeo e Giulietta Yusef e Suha – lui di Hamas, lei di Fatah – per raccontare l’inconciliabilità tra i due partiti, che si riflette anche sui banchi di scuola della West Bank, dove il presidente Abu Mazen non ha opposto alcuna resistenza nell’affrontare la storia dei due innamorati veronesi.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US