Così l’estrema destra fa proseliti attraverso ong e onlus

Avatar
Redazione
-
News

Così l’estrema destra fa proseliti attraverso ong e onlus

News
Avatar
Redazione

Onlus e ong in difesa dell’ambiente, promotrici di riti in montagna, di attività sportive, di eventi di medicina sociale e tante altre attività. Fin qui nulla di strano. Vero. Anzi no. Perché dietro queste manifestazioni socioculturali dalla forma presentabile si cela un contenuto nero: l’estrema destra, che si mimetizza grazie a sigle dedicate all’ambientalismo, alla cooperazione internazionale, alla raccolta di cibo e perfino di sangue. Il fenomeno è stato spiegato così da Saverio Ferrari dell’osservatorio democratico sulle nuove destre: “Così si riesce ad avere motivazioni e appoggi che non avrebbero mai con i nomi ufficiali. Usano tematiche attuali come l’ecologia, la protezione degli animali e l’aiuto ai più deboli che trovano spazi di consenso. Ecco l’escamotage per rendersi accettabili fuori dai loro soliti perimetri”.

Secondo L’Espresso di questo universo fascista, fra le altre, fanno parte la Muvra, che si occupa di escursioni in montagna, la Foresta che avanza dedita all’ambientalismo militante, La Salamandra, un gruppo di protezione civile che raccoglie coperte e abiti per l’inverno per i senza tetto, Grimes che si definisce un “gruppo d’intervento di medicina sociale” per la raccolta di sangue da Udine a Foggia e Sindacato Blu, Blocco lavoratori uniti, che combatte per la tutela dei posti di lavoro e l’assistenza fiscale. L’estrema destra fa proseliti anche nello sport  e più specificatamente in alcune palestre popolari con slogan che richiamano a “identità, valori, rispetto e appartenenza”. Fra queste la più nota è Tana delle tigri, situata vicino il Colosseo a Roma, sede di incontri di arti marziali (combattimenti con calci, pugni, gomitate e ginocchiate e tecniche di lotta come proiezioni, leve e strangolamenti) e ultima tappa  del corteo di estrema destra che c’è stato nella Capitale lo scorso 21 maggio. Estrema destra che è molto attiva anche al nord con sigle e altre ramificazioni, come sottolinea Ferrari:

Tra le principali associazioni e i gruppi che costituiscono la struttura collaterale del gruppo di neonazisti lombardi di Lealtà azione c’è sicuramente l’associazione “Wolf of the ring” nata nel 2015 durante l’evento organizzato a Milano insieme a esponenti di Casa Pound, Lega Nord e dei Fratelli d’Italia. In quella occasione i “Lupi” ringraziavano per la possibilità di far conoscere i loro principi: marzialità, rispetto, appartenenza, sacrifici e devozione.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US