Commenti contro gli ebrei su Facebook, sospesa dipendente del Kempinski di Venezia

Avatar
Redazione
-
News

Commenti contro gli ebrei su Facebook, sospesa dipendente del Kempinski di Venezia

News
Avatar
Redazione

Quei campi sono il simbolo del Male. Quei campi sono il simbolo della morte. Quei campi sono il simbolo di vite spezzate. Sono emblema della malvagità umana, che molte volte viene etichettata come disumana. Ma disumana non è, perché è stata perpetrata da uomini nei confronti di altri uomini, auto-costituitesi  giudici unilaterali e carnefici di milioni di persone.

Basterebbe questo per tacere, per non tirare in ballo i campi di sterminio come fossero una cosa qualunque. Ma non basta, come nel caso di una dipendente della struttura alberghiera Kempinski di Venezia, che in due diversi commenti su Facebook si è scagliata contro i turisti israeliani che hanno alloggiato nell’hotel dove lavora:

“Dopo due Pasque ebraiche, fosse per me riaprirei i campi. Il problema è che si sentono in credito con l’umanità per i torti subiti, ma se è dai tempi degli egizi che li perseguitano, un motivo ci sarà”.

I commenti hanno provocato la ferma reazione di alcuni clienti e la conseguente decisione dell’albergo di sospendere la responsabile, che occupava il ruolo di operatrice della reception, espulsa dal gruppo Facebook dove ha postato i commenti, che poi sono stati eliminati.

Se fossimo guidati esclusivamente dalle nostre emozioni, la risposta sarebbe quella di far riaprire quei campi a chi vorrebbe farlo, fargli passare lì un tempo indeterminato dove il tempo stesso e lo spazio diventano dimensioni soffocanti e si tramutano in disperazione e morte.

Ma non siamo guidati esclusivamente dalle nostre emozioni. La senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ai lager nazisti, ha raccontato che durante la “marcia della morte” poteva raccogliere una pistola e uccidere il soldato tedesco che tanto male aveva fatto. Poteva, ma non l’ha fatto, perché non voleva diventare come i suoi aguzzini.

Perché farlo avrebbero significato perdere per l’ennesima volta quell’umanità che i nazisti e tutti coloro che hanno taciuto, coperto e appoggiato il Reich, hanno tolto a milioni di persone.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US