Comunità Ebraica di Roma, no alla partecipazione a posa della prima pietra del Museo della Shoah

Avatar
Redazione
-
News

Comunità Ebraica di Roma, no alla partecipazione a posa della prima pietra del Museo della Shoah

News
Avatar
Redazione

La Comunità Ebraica di Roma ha comunicato, in una nota, che non parteciperà alla posa della prima pietra del Museo della Shoah, annunciata dalla sindaca capitolina Virginia Raggi.

La CER non ha gradito la coincidenza dei tempi tra l’annuncio e la campagna elettorale, che tra poche settimane decreterà chi sarà il primo cittadino di Roma per i prossimi cinque anni:

“La concomitanza con la campagna elettorale rende inopportuna una cerimonia per un progetto che avrebbe dovuto essere inaugurato già anni fa. La memoria è un valore imprescindibile che deve unire la città di Roma e non prestarsi a protagonismi elettorali. Per questa ragione la Comunità non parteciperà all’evento, come a qualsiasi altro evento pubblico di natura elettorale”.

La nota ha seguito l’annuncio a mezzo social dato dalla sindaca Virginia Raggi:

“Roma avrà un Museo della Shoah. La prossima settimana metteremo la prima pietra e inizieranno i lavori a Villa Torlonia. È una bella notizia per la nostra città. Vorrei che questo tema si tenesse fuori dal fango da campagna elettorale. La memoria è una cosa importante. Ci vuole rispetto”.

Il Museo della Shoah di Roma ha avuto un iter tortuoso. Risale, infatti, al 1997 l’idea di costruire un museo della Shoah nella capitale, per equiparare la città a Gerusalemme, New York e Berlino.

Nel 2005 l’allora sindaco Walter Veltroni annunciò, che l’anno seguente sarebbero partiti i lavori per una durata stimata di un anno e mezzo. In quello stesso anno l’amministrazione capitolina deliberò l’acquisto dell’area di villa Torlonia accanto alla residenza privata che fu di Benito Mussolini.

Da allora, una serie di problematiche burocratiche hanno impedito il vero inizio dei lavori. Adesso arriva la notizia dell’annuncio posa della prima pietra da parte della sindaca Raggi.

Coincidenza o no, la Comunità Ebraica di Roma ha preferito non presenziare all’evento che arriva in un momento molto delicato per la città, che negli ultimi anni non è sempre riuscita a mostrare il suo volto migliore.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US