Comunità Ebraica di Roma rompe con l’Anpi, non parteciperà al corteo del 25 aprile

Avatar
Redazione
-
News

Comunità Ebraica di Roma rompe con l’Anpi, non parteciperà al corteo del 25 aprile

News
Avatar
Redazione

La Comunità Ebraica di Roma, la Brigata Ebraica e i deportati non sfileranno al corteo del 25 aprile. Già nelle ultime due celebrazioni c’erano state tensioni con l’Anpi, che secondo la CER “non rappresenta più i veri partigiani”.

Alla base della rottura, la partecipazione alla manifestazione della Liberazione da parte di militanti filo palestinesi, che hanno sempre contestato la Brigata Ebraica, che ha combattuto al fianco dell’esercito britannico in Italia e in Austria contribuendo alla sconfitta della Germania nazista.

La presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, non ha usato mezzi termini per esprimere la propria contrarietà:

“Non si può cancellare la storia e far sfilare gli eredi del Gran Muftì di Gerusalemme, che si alleò con Hitler, con le proprie bandiere. Per non parlare delle ripetute aggressioni, avvenute negli anni passati, ai danni dei rappresentanti della Brigata Ebraica. L’Anpi che paragona la Comunità Ebraica di Roma a una comunità straniera è fuori dalla storia e non rappresenta più i veri partigiani. Oggi c’è bisogno di celebrare la giornata del 25 Aprile senza faziosità e senza ambiguità”.

Comunità Ebraica che celebrerà la Liberazione in via Balbo di fronte all’allora sede della Brigata ebraica, a cui parteciperà la sindaca Virginia Raggi, che presenzierà anche alla corteo dell’Anpi, il cui il segretario di Roma, Fabrizio De Sanctis, aveva detto prima della nota della presidente Dureghello:

“Con la Comunità Ebraica è stato avviato un dialogo importante che ci auguriamo prosegua. Siamo convinti che la loro partecipazione sarebbe rispettata da tutti, non accetteremmo aggressioni o insulti nei loro confronti. Tuttavia abbiamo più volte ribadito che non abbiamo intenzione di escludere la comunità palestinese dal corteo. Ci auguriamo che si possa arrivare a una soluzione”.

La comunità palestinese ha contribuito a liberare l’Italia dal nazifascismo come la Brigata Ebraica? No.

La comunità palestinese è erede del Gran Muftì di Gerusalemme che si alleò con Hitler a differenza della Brigata Ebraica? Sì.

Allora perché l’Anpi distorce la storia?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US