Come Casapound manilpola Wikipedia

Avatar
Redazione
-
News

Come Casapound manilpola Wikipedia

News
Avatar
Redazione

Immagine e politica. Un legame indissolubile che il tempo cambia ma non affievolisce. Anzi lo rafforza, a volte persino troppo, con il risultato di rischiare di dare più importanza alla forma che al contenuto. Ma questa è storia vecchia e parlarne sarebbe anacronistico. A essere più contemporaneo che mai è l’utilizzo che la politica fa del web per migliorare la propria immagine. Come nel caso di CasaPound che secondo LaMeteora.info da almeno cinque anni ha messo in atto un’operazione “mirata e sistematica” su Wikipedia, per addolcire episodi di violenza commessi e non destare alcun sospetto.

Wikipedia che stando alle ultime stime è il settimo sito web più cliccato al mondo. Ogni giorno milioni di utenti consultano questa enciclopedia virtuale che offre più 35 milioni di voci per documentarsi e molto spesso anche per farsi un’opinione. Un vero e proprio contenitore di informazioni  che apparare sempre fra i primi risultati quando si fa una ricerca su Google.

Numeri che hanno spinto il movimento di estrema destra a far scattare l’operazione che il presidente di CasaPound, Gianluca Iannone, definisce come una “task force di pronto intervento nel mondo di internet”. Il responsabile è Cristiano Coccanari, esperto di web marketing e direttore di Radio Bandiera Nera, una radio online molto vicina al movimento, che si avvale di websupporter, il cui compito è propagandare in rete i comunicati, difendere il movimento neofascista con commenti sui social network o siti web e altre operazioni specifiche. Per iscriversi basta sborsare dieci euro e si riceverà a casa una tessera, che darà il via alla militanza virtuale.

Il lavoro richiede molta abilità perché aggirare i sistemi di controllo sull’enciclopedia libera per ottenere un’informazione più favorevole non è cosa semplice. Anzi. L’occasione, però, era ed è troppo ghiotta e i neofascisti non se la sono fatta sfuggire.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

    Error: admin-ajax.php test was not successful. Some features may not be available.

    Please visit this page to troubleshoot.

  • FOLLOW US