Conferenza economia in Bahrain, il caso degli imprenditori palestinesi

Avatar
Redazione
-
Medio Oriente, News

Conferenza economia in Bahrain, il caso degli imprenditori palestinesi

Medio Oriente, News
Avatar
Redazione

Doveva essere una normale partecipazione a una conferenza sull’economia della pace. E invece quella svoltasi in Bahrain per alcuni imprenditori palestinesi è divenuta sinonimo di arresti e di pericolo di vita.

Ma andiamo con ordine.

L’amministrazione Trump ha organizzato in Bahrain un summit nell’ambito del piano di pace portato avanti da Washington, che ha visto la presenza di Israele con uomini d’affari e giornalisti, anche se non con una delegazione ufficiale.

Secco rifiuto, invece, per l’Autorità nazionale palestinese che non ha partecipato per protesta contro il disegno americano. Tanto che ha dato mandato alle sue forze di sicurezza di dare la caccia ai partecipanti palestinesi, che invano hanno tentato di nascondere la loro presenza.

Come Saleh Abu Mayala, che è stato arrestato dall’Anp, per poi esser rilasciato sotto la pressione degli Usa.

Ashraf Ghanam, un altro imprenditore palestinese presente in Bahrein, è riuscito a sfuggire all’arresto. Il titolare di un’azienda di mobili a Hebron ha raccontato al Jerusalem Post:

“Temo per la mia vita e non posso tornare a casa mia. Sono riuscito a scappare. I servizi segreti hanno perquisito la mia casa per più di tre ore, hanno confiscato molti documenti, compresi il mio passaporto e le carte di credito. Uno degli agenti ha preso il telefono di mio fratello e mi ha chiamato, ingiungendomi di consegnarmi. Ora sono in un posto sicuro Ma non sono fuggito in Israele”.

Ghanem ha detto di esser stato minacciato da Autorità Palestinese e Fatah già prima di recarsi in Bahrain:

“Mi dicevano che sarei morto se fossi andato alla conferenza economica Ma io non ho fatto nulla di sbagliato. La legge palestinese non vieta a nessuno di partecipare a una conferenza. Io pago circa 20.000 shekel di tasse ogni mese all’Autorità palestinese. Ora vogliono punirmi solo perché sono andato a una conferenza economica. Ma cosa ha fatto l’Autorità Palestinese per gli abitanti di Hebron? Tutti i progetti che vedete a Hebron sono finanziati dalla comunità internazionale. Dove vanno i soldi? Dove sono i miliardi di dollari che l’Autorità Palestinese ha ricevuto per aiutare i palestinesi?”

Domande a cui difficilmente l’Anp darà risposte. Risposte che però dovrebbe esser date dai paesi che questi soldi li riversa nelle casse palestinesi, “convinti” di aiutare la popolazione ma che in realtà vengono utilizzati per altri scopi…

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US