Arrestato Hassan Yousef, il padre del “Green Prince”

Avatar
Redazione
-
News

Arrestato Hassan Yousef, il padre del “Green Prince”

News
Avatar
Redazione

Le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato nella notte Hassan Yousef, uno dei più importanti esponenti di Hamas in West Bank, accusandolo di incitamento alla violenza. Secondo l’esercito israeliano, che ha portato a termine l’arresto insieme allo Shin Bet, Yousef è stato attivo in quella che definisce “una campagna di istigazione e incitamento al terrorismo” ed ha pubblicamente incoraggiato e lodato l’esecuzione di attacchi contro civili israeliani. “I leader di Hamas non possono credere di poter continuare a propagare la violenza e il terrore dai loro comodi soggiorni o dai pulpiti delle moschee” è stato il commento del portavoce dell’esercito Peter Lerner.

Pochi giorni fa Yousef aveva rilasciato una dichiarazione in cui sollecitava la popolazione palestinese a portare a termine altri attentati. Molti media israeliani avevano ritenuto questa dichiarazione abbastanza inusuale per Yousef visto che da qualche tempo cercava di tenere un basso profilo.

Hassan Yousef è uno dei membri fondatori di Hamas, l’organizzazione terroristica palestinese nata sul finire degli anni ’80, ed ha passato diversi anni in un carcere israeliano. Nel 2006, mentre era ancora in prigione, è stato eletto nel Parlamento palestinese. A Luglio 2015, circa un mese dopo la fine del suo fermo amministrativo di un anno, avvenuto durante le ricerche dei tre ragazzi scomparsi in West Bank prima della guerra a Gaza, aveva dichiarato ad alcuni media israeliani che i leader di Hamas erano pronti a trattare una tregua a lungo termine con Israele.

Inoltre Yousef è noto per essere il padre di Mosab Hassan Yousef, un ex militante di Hamas che si è convertito al cristianesimo e ha denunciato le azioni dell’organizzazione terroristica in un libro dal titolo “il figlio di Hamas” da cui recentemente è stato tratto un docu-film intitolato “The Green Prince”.

Nel frattempo l’organizzazione terroristica al potere a Gaza ha chiesto ai propri affiliati di ricorrere ad attentati suicidi per colpire gli israeliani. Secondo Ynet alcuni attivisti di Hamas presenti a Hebron e Nablus avrebbero ricevuto istruzioni per farsi esplodere in posti affollati nelle città israeliane o negli insediamenti in West Bank. Lo stesso sito web riporta che la polizia dell’Autorità Nazionale Palestinese ha arrestato sei membri di Hamas a Hebron che sono stati trovati in possesso di materiali esplosivi. Domenica Mahmoud al-Zahar, uno dei più importanti funzionari di Hamas, si era reso protagonista di una dichiarazione di fuoco in cui chiedeva ai palestinesi di passare dagli accoltellamenti all’uso di armi da fuoco ed esplosivi contro obiettivi israeliani per trasformare le violenze in un vera e propria Intifada.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US