Risoluzione vergognosa dell’Unesco su Gerusalemme, l’Italia si schiera con Israele

Redazione
-
Medio Oriente

Risoluzione vergognosa dell’Unesco su Gerusalemme, l’Italia si schiera con Israele

Medio Oriente
Redazione

Un’altra risoluzione vergognosa dell’Unesco su Gerusalemme è stata approvata a Parigi con 22 voti a favore, 23 astensioni e 10 contrari, fra cui l’Italia che si è schierata in favore di Israele (assieme a Olanda, Germania, Usa, Grecia, Lituania, Paraguay, Regno Unito, Togo e Ucraina. La risoluzione in questione è intitolata “Palestina occupata” e respinge la sovranità dello Stato ebraico sulla sua capitale.

La dichiarazione di qualche ora prima del ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano aveva spiegato le motivazioni di tale scelta:

“Ho dato precise istruzioni di voto al Rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unesco: votare ‘no’ contro l’ennesima risoluzione politicizzata su Gerusalemme, tra l’altro nel giorno di una importante festa nazionale israeliana. La nostra opinione è molto chiara: l’Unesco non può diventare la sede di uno scontro ideologico permanente in cui affrontare questioni per le cui soluzioni sono deputate altre sedi. Coerentemente con quanto dichiarato a ottobre noi, dunque, voteremo contro la risoluzione, sperando che questo segnale molto chiaro venga ben compreso dall’Unesco”.

Questa volta l’Italia non si è astenuta, rispetto a quanto aveva fatto in merito alla risoluzione dell’Unesco votata nell’autunno scorso, che negava il rapporto millenario tra il popolo ebraico e Gerusalemme e in cui veniva usata solo la denominazione araba per indicare il Monte del Tempio e non quella ebraica.

La votazione della risoluzione “Palestina occupata” è arrivata in coincidenza con le celebrazioni di Yom ha Atzmaut, giorno della nascita dello Stato d’Israele.

“Se lo desideri veramente non sarà un sogno” disse Theodor Herzl, il padre del Sionismo. Quel sogno è divenuto realtà 69 anni fa, ma sanciva di fatto un legame storico e culturale che il popolo ebraico aveva con la sua Terra già da millenni.

E non ci sarà risoluzione Unesco che potrà mai cambiare tutto questo. Israele e il popolo ebraico sono legati visceralmente a Gerusalemme, con buona pace dei falsificatori della storia che si sono riuniti ancora una volta.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US