Video con tatuaggio shock, Anna Frank con la maglia della Roma

Avatar
Redazione
-
Antisemitismo

Video con tatuaggio shock, Anna Frank con la maglia della Roma

Antisemitismo
Avatar
Redazione

Quando l’antisemitismo incontra l’idiozia, la miscela diventa esplosiva. Non vediamo altro modo per spiegare quanto sta circolando sulla chat di alcuni di tifosi di calcio: un video in cui viene mostrato un tatuatore che scopre un tatuaggio, che ritrae Anna Frank con indosso la maglietta della Roma, accompagnata dalla canzone “Roma, Roma, Roma” di Antonello Venditti.

29 secondi dove l’antisemitismo incontra l’idiozia. 29 secondi su cui stanno indagando le forze dell’ordine. Secondo una prima ricostruzione, la persona tatuata ha inviato un messaggio Whatsapp con il video incriminato e da lì è partito il tam tam arrivato sui media nazionali. Al momento non si conosco le identità del tatuatore e del suo cliente.

Gli inquirenti stanno battendo la pista della tifoseria della Lazio, essendo Anna Frank ritratta per l’appunto con la maglia da gioco della Roma. Supposizioni? Forse, ma i tifosi biancocelesti già in passato si sono macchiati di episodi di antisemitismo con protagonista Anna Frank.  

Cosa possiamo ricavare da questo video?

Ad Anna Frank è stata fatta indossare una maglia della Roma con uno sponsor tecnico e uno sponsor principale degli Anni 80 e 90. La canzone di sottofondo è, come detto, “Roma, Roma, Roma”, inno ufficiale pubblicata per la prima volta nel 1975, dettaglio che potrebbe essere indicativo.

Perché un’altra canzone, sempre di Venditti, è associata alla Roma che è “Grazie Roma”, scritta dal cantautore romano nel 1983, anno del secondo scudetto giallorosso. Sette anni di differenza che potrebbero essere un dettaglio insignificante. Ma potrebbero avere una logica se associati alla maglia da gioco sopra citata che non è certo attuale.

Questo vuol dire che il cliente in questione abbiamo un’età superiore ai 45 anni? No, ma sicuramente ha voluto ricordare un calcio dove gli ingaggi milionari e le pay tv rappresentavano solo un miraggio.

Farsi tatuare Anna Frank con la maglia della Roma è la prova che l’antisemitismo ha incontrato l’idiozia, dando vita a una miscela esplosiva.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US