Soldati tedeschi in Lituana fanno party antisemita e neonazista

Avatar
Redazione
-
News

Soldati tedeschi in Lituana fanno party antisemita e neonazista

News
Avatar
Redazione

Per raccontare questa storia facciamo leva su due date: 30 aprile e 8 giugno, entrambi 2021.

La prima si riferisce a un party antisemita e neonazista fatto da alcuni soldati tedeschi in Lituania, l’altra alla denuncia e alla decisione del governo di Berlino di ritirare prima e licenziare poi i responsabili di un festino, sfociato in fiumi di alcol e giochi a sfondo sessuale.

L’incresciosa vicenda è avvenuta in un albergo di Rukla, una piccola città nella contea di Kaunas, nella Lituania centrale, dove i militari tedeschi, che stavano prendendo parte all’operazione “Enhanced Forward Presence” per la difesa del fianco orientale della Nato, si sono lasciati andare a cori nostalgici del Terzo Reich e contro gli ebrei.

Su tutti il seguente episodio: i presenti hanno intonato una serenata in onore di Hitler, durante la quale alcuni superiori hanno apostrofato i sottoposti come “ebrei e traditori”.

Il Ministro della Difesa tedesco, Annegret Kramp-Karrenbauer, è intervenuta su quanto avvenuto in Lituania:

“La condotta non dignitosa di alcuni soldati in Lituania è uno schiaffo in faccia di tutti i militari che giorno per giorno prestano servizio per la sicurezza del Paese”.

In più, all’appello mancavano 569 munizioni. Un particolare che ha fatto pensare che nel corso del party neonazista e antisemita si sia anche sparato. La certezza, al momento, non c’è, ma dopo alcol, slogan nostalgici e giochi erotici, non ci sarebbe sta stupirsi.

Che all’interno del mondo militare tedesco ci sia un problema con il neonazismo e tutt’altro che cosa nuova. Diversi, infatti, sono gli episodi in cui soldati di Berlino si sono resi protagonisti di fatti che hanno imbarazzato tutto il paese.

Su tutti, il rischio scioglimento le forze speciali KSK, in cui nel 2020 si sono riscontrate diverse unite che strizzavano l’occhio al neonazismo.

Neonazismo che preoccupa la Germania, che sta facendo diversi sforzi per combattere un problema che dovrebbe essere archiviato da decenni.

E, invece, periodicamente, uno dei paesi cardini dell’Europa si ritrova a fronteggiare una piaga sociale, che sta riscuotendo molti consensi anche fuori i confini nazionali.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US