Guerra Ucraina, crisi diplomatica tra Israele e Russia

Avatar
Redazione
-
News

Guerra Ucraina, crisi diplomatica tra Israele e Russia

News
Avatar
Redazione

Non si placano le polemiche in merito alle dichiarazioni del ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, secondo cui Hitler aveva radici ebraiche e gli ebrei sarebbero i peggiori antisemiti.

Anzi, le affermazioni del capo della diplomazia russa sono diventate un caso internazionale tra Russia e Israele, che ieri hanno dato vita a un botta e risposta.

Le comprensibili reazioni dello Stato ebraico, dal premier Bennett al ministro degli Esteri Lapid, avevano portato a chiedere “chiarimenti” all’ambasciatore russo in Israele, per parole definite “menzogne” e prive di qualsiasi fondamento:

“Le parole di Lavrov non sono vere e le loro intenzioni sono sbagliate. L’obiettivo di tali menzogne è accusare gli stessi ebrei dei crimini più terribili della storia, che sono stati perpetrati contro di loro, e quindi assolvere i nemici di Israele dalle sue responsabilità (…). Nessuna guerra del nostro tempo è come la Shoah o è paragonabile alla Shoah”.

Bennett e Lapid avevano auspicato le scuse da parte di Mosca che, oltre a non raccogliere l’“invito”, ha rincarato la dose in una nota del ministero degli Esteri:

“Abbiamo preso atto delle dichiarazioni del ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid, che spiegano in gran parte la politica dell’attuale governo israeliano di sostenere il regime neonazista di Kiev. La storia, purtroppo, conosce tragici esempi di cooperazione tra ebrei e nazisti”.

Secondo il ministero degli Esteri russo, il presidente ucraino Zelensky “specula sulle sue radici” in maniera tutt’altro che inconsapevole e “copre i neonazisti ucraini, eredi spirituali e di sangue dei carnefici del suo popolo”.

Viene da chiedersi, ma se Zelensky fosse cristiano o musulmano, Lavrov avrebbe fatto qualche allusione al Vaticano, allo IOR, ai diversi scandali che hanno sconvolto la Chiesa o al fondamentalismo islamico?

E inoltre, perché quando si vuole attaccare un ebreo, lo si fa molto spesso strumentalizzando o facendo riferimento alla Shoah?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US