Proibita degustazione di vini israeliani alla Sagra dell’Uva di San Colombano al Lambro

Avatar
Roberta Vital
-
News

Proibita degustazione di vini israeliani alla Sagra dell’Uva di San Colombano al Lambro

News
Avatar
Roberta Vital

Alla Sagra dell’Uva di San Colombano al Lambro boicottato lo Stand Israele, il Sindaco fa marcia indietro dopo i disordini durante la mostra fotografica Israele Oggi 2015 provocati da attivisti pro-pal che fanno ormai della contestazione e della “causa palestinese” una professione.

“La mia e’ solo una scelta di buon senso, da questa vicenda non ne esce vincitore nessuno” dichiara il Sindaco di San Colombano. Sicuro Sig. Sindaco? questa decisione discrimina ed umilia l’unico Paese democratico in Medio Oriente,Israele, con una decisione che cede alle pressioni di attivisti noti facenti parte della ONG ISM Italia, provocatori il cui odio per Israele supera di gran lunga il bene dei palestinesi. Sicuro che non abbia vinto nessuno Sig. Sindaco? Di sicuro ha perso il buon senso ed ha perso anche la Sagra dell’Uva che si priva cosi’ di un’ ottima degustazione vini Israeliani.

Un grave errore, anziché invitare i palestinesi a partecipare ad eventuali future Sagre dell’Uva si cede a quel fascismo presente ormai anche nella parte più estrema della sinistra, boicottando lo stand Israeliano, cedendo alla paura anche se ufficialmente il motivo e’ una questione di “sicurezza pubblica.”

Forse crede cosi il Primo Cittadino Pasqualino Belloni di salvaguardare il Lodigiano e la Sagra dell’Uva da eventuali altri disordini ma ha in realtà ceduto a quella violenza e quel boicottaggio del BDS, il movimento filo estremista islamico, che va a colpire la nostra cultura, il progresso, l’arte ma in primo luogo la nostra democrazia.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US