Milano, manifestazione contro Israele: bruciata bandiera dello Stato ebraico

Avatar
Redazione
-
News

Milano, manifestazione contro Israele: bruciata bandiera dello Stato ebraico

News
Avatar
Redazione

Migliaia di persone, tra cui moltissimi giovani, hanno manifestato contro Israele, gridando “Allah u Akbar” e arrivando, addirittura, a bruciare una bandiera dello Stato ebraico: gesto denso di significato che afferma senza parole che Israele deve bruciare e non deve esistere.

Non siamo a Gaza, non siamo in qualche altre città del Medio Oriente, dove i giovani vengono educati all’odio.

Siamo a Milano, una delle città traino del paese. Siamo in Italia, nel nostro paese. Quel paese che attaccato più volte dal terrorismo palestinese, come nei due attentati all’aeroporto di Fiumicino (1973 e 1985) o come nell’attacco terroristico avvenuto davanti alla Sinagoga Maggiore di Roma (1982), senza dimenticare i numerosi altri tentativi di attentati, che sono sepolti negli atti delle varie Commissioni parlamentari fatte in Italia, che hanno tentato e tentano di far luce sugli Anni 70 e 80.

Siamo a Milano, 13 maggio, Gaza Free Style, Assopace Palestina e altre associazioni hanno organizzato un presidio per le ore 18. Un’ora prima, però, diversi giovani si sono ritrovati nei pressi del Duomo e solo l’intervento delle forze dell’ordine gli ha impedito prima di arrivare a via Mazzini e poi entrare in Galleria (clicca per vedere il video)

Alle 18 è iniziata la manifestazione vera e propria e come sempre i presenti si sono contraddistinti più per l’odio nei confronti di Israele che per vicinanza al popolo palestinese. Quel popolo che da anni è soggetto alla sete di potere delle loro leadership, che lo utilizzano per combattere una guerra che hanno nel loro DNA e non è in alcun modo dovuta a ciò che fa Israele.

La differenza che c’è lo Stato d’Israele e Hamas sembra riversarsi nelle piazze. Mentre il giorno precedente, Roma era stata teatro di una manifestazione in sostegno di Israele senza che alcun vessillo palestinese venne dato alle fiamme, Milano è stata fatta diventare, suo malgrado, la città dove l’odio contro Israele sembrerebbe essere normale.

Per chiarezza si è voluto sottolineare il diverso carattere delle due manifestazioni e non le città in cui si sono svolte.

Perché l’odio palestinese per Israele non ha confini ed è arrivato anche in Italia.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: No feed found.

    Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

  • FOLLOW US