Milano, manifestazione contro Israele: bruciata bandiera dello Stato ebraico

Avatar
Redazione
-
News

Milano, manifestazione contro Israele: bruciata bandiera dello Stato ebraico

News
Avatar
Redazione

Migliaia di persone, tra cui moltissimi giovani, hanno manifestato contro Israele, gridando “Allah u Akbar” e arrivando, addirittura, a bruciare una bandiera dello Stato ebraico: gesto denso di significato che afferma senza parole che Israele deve bruciare e non deve esistere.

Non siamo a Gaza, non siamo in qualche altre città del Medio Oriente, dove i giovani vengono educati all’odio.

Siamo a Milano, una delle città traino del paese. Siamo in Italia, nel nostro paese. Quel paese che attaccato più volte dal terrorismo palestinese, come nei due attentati all’aeroporto di Fiumicino (1973 e 1985) o come nell’attacco terroristico avvenuto davanti alla Sinagoga Maggiore di Roma (1982), senza dimenticare i numerosi altri tentativi di attentati, che sono sepolti negli atti delle varie Commissioni parlamentari fatte in Italia, che hanno tentato e tentano di far luce sugli Anni 70 e 80.

Siamo a Milano, 13 maggio, Gaza Free Style, Assopace Palestina e altre associazioni hanno organizzato un presidio per le ore 18. Un’ora prima, però, diversi giovani si sono ritrovati nei pressi del Duomo e solo l’intervento delle forze dell’ordine gli ha impedito prima di arrivare a via Mazzini e poi entrare in Galleria (clicca per vedere il video)

Alle 18 è iniziata la manifestazione vera e propria e come sempre i presenti si sono contraddistinti più per l’odio nei confronti di Israele che per vicinanza al popolo palestinese. Quel popolo che da anni è soggetto alla sete di potere delle loro leadership, che lo utilizzano per combattere una guerra che hanno nel loro DNA e non è in alcun modo dovuta a ciò che fa Israele.

La differenza che c’è lo Stato d’Israele e Hamas sembra riversarsi nelle piazze. Mentre il giorno precedente, Roma era stata teatro di una manifestazione in sostegno di Israele senza che alcun vessillo palestinese venne dato alle fiamme, Milano è stata fatta diventare, suo malgrado, la città dove l’odio contro Israele sembrerebbe essere normale.

Per chiarezza si è voluto sottolineare il diverso carattere delle due manifestazioni e non le città in cui si sono svolte.

Perché l’odio palestinese per Israele non ha confini ed è arrivato anche in Italia.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US