Open a Door to Israel

Israele apre le sue porte al Vittoriano di Roma

Avatar
Diletta Funaro
-
News

Open a Door to Israel

Israele apre le sue porte al Vittoriano di Roma

News
Avatar
Diletta Funaro

OPEN A DOOR TO ISRAEL. Presentata al Vittoriano di Roma l’anteprima mondiale della mostra interattiva multimediale che presenta Israele a 360 grandi e che sarà visibile dal 22 gennaio all’11 febbraio.

Ieri sera nella bellissima cornice del Complesso del Vittoriano di Roma, è stata inaugurata la mostra interattiva multimediale Open a Door to Israel, un’installazione con cui Israele vuole farsi conoscere al mondo coinvolgendo attivamente il visitatore. Nove porte dietro le quali si celano nove temi che raccontano, attraverso video interattivi, la tematica a cui è dedicata la porta.

Un’intensa giornata iniziata già nella prima mattinata di giovedì 21 gennaio con la conferenza stampa, a cui hanno partecipato Alessandro Cecchi Paone in qualità di moderatore, l’Ambasciatore israeliano in Italia Naor Gilon, Joel Lion Direttore Affari Pubblici dell’Israel Ministry Of Foreign Affairs e Alessandro NicosiaDirettore del Complesso del Vittoriano.

Gilon ha più volte ribadito:

È per me motivo di grande orgoglio che Roma e l’Italia siano state scelte da Israele per la prima mondiale di questa mostra

Nove è il numero dei valori universalmente conosciuti e condivisi tra cui, famiglia, aiuto verso il prossimo, cultura e istruzione. Il pubblico può incontrare Israele grazie ad una esperienza originale che coinvolge il visitatore con modalità uniche: schermi a led, alta tecnologia, touch screen, suoni e colori.

Aprite una porta e potrete farvi un selfie, riceverlo tramite e-mail e poi condividerlo sui social, suonate il campanello di un’altra porta e sarete ospitati da una famiglia israeliana durante una cena di Shabbat.

La mostra è divisa in due parti, nella prima i visitatori sono invitati ad interagire liberamente con le porte e nella seconda parte si assiste alla proiezione di un filmato che racconta la storia del paese, in uno spettacolo multimediale che utilizza uno dei perni della mostra stessa, ovvero la tecnologia. Infatti come una sorta di second screen uno speciale robot si muove ed “estrae” dai frame del filmato immagini sensazionali.

La mostra è stata inaugurata dal viceministro degli Esteri israeliano Tzipi Hotovely dal ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e dall’Ambasciatore di Israele in Italia Naor Gilon.

open a door to israel 9 porte

L’Ambasciata d’Israele in Italia, ha voluto immortale l’inaugurazione con due momenti di live streaming utilizzando la tecnologia di Periscope.

Hotovely e Giannini sono state invitate a prendere parte ad un tour esclusivo dell’installazione multimediale guidato da Joel Lion. Hanno giocato ed interagito con gli schermi multimediali, sperimentando da vicino le tecnologie avanzatissime di cui Israele va fiero.

hotovely - giannini - open a door to israel

Successivamente il pubblico partecipante è stato invitato nelle terrazze del Complesso del Vittoriano per partecipare ad un cocktail, nel quale Giannini e Hotovely hanno ribadito reciproca stima e amicizia che lega l’Italia e lo Stato di Israele. Hotovely ha voluto ribadire come l’obiettivo della mostra sia un modo tutto nuovo ed originale per far conoscere il vero volto di Israele andando oltre le recenti immagini fornite dai media.

hotovely -gilon-giannini

Complesso del Vittoriano – ALA BRASINI dal 22 Gennaio all’11 Febbraio tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30. L’INGRESSO È GRATUITO!

 

 

 

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US