Obama e l’antisemitismo casuale

Avatar
Mario Del MonteEditor
-
News

Obama e l’antisemitismo casuale

News
Avatar
Mario Del MonteEditor

hyper cacher vittime

In una recente intervista il Presidente degli Stati Uniti Obama ha definito gli eventi di Parigi dello scorso 9 Gennaio “un assalto casuale a un gruppo di persone in una gastronomia”. La negazione del fatto che l’obiettivo era chiaramente la comunità ebraica parigina è agghiacciante e mostra una certa indisponibilità da parte di Obama a riconoscere i crescenti problemi che gli ebrei Occidentali stanno affrontando all’interno delle società europee.

E’ difficile immaginare che queste dichiarazioni non siano legate ai pessimi rapporti tra il governo USA e il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Ma rifiutare di riconoscere la Jihad e l’antisemitismo come nemici comuni a tutti i popoli è un errore che difficilmente gli ebrei, americani e non, si lasceranno alle spalle. Quello che verrà probabilmente ricordato come l’esempio più esplicito dell’esplosione di sentimenti antiebraici in Europa viene bollato come un episodio casuale, ridotto a un’esagerazione dei giornalisti. Già nel giorno della marcia a Parigi, a cui parteciparono tantissimi Capi di Stato e personalità politiche rilevanti nel panorama mondiale, Obama decise di non presentarsi e di non mandare nessuno dei suoi uomini di punta ad esprimere solidarietà con i francesi.

Probabilmente un comunicato successivo menzionante il terrorismo islamico o l’uccisione di 4 ebrei sarebbe stata la cosa più “sensibile” da fare nei confronti dei suoi elettori ebrei ma questo avrebbe significato ammettere un proprio errore, cosa che l’uomo più potente al mondo non può permettersi. Non condannare un attentato terroristico lo fa sembrare però debole, sia agli occhi dei suoi nemici che a quelli dei suoi cittadini. Voler per forza distinguersi dal suo predecessore Bush e mostrarsi sempre con una mano tesa verso l’Islam radicale lo rende vulnerabile alle critiche di chiunque abbia un minimo di sale in zucca e conosce la differenza tra “un assalto casuale in una gastronomia” e “l’omicidio di 4 ebrei al grido Allahu Akbar”. No caro Presidente Obama, l’antisemitismo non è mai casuale.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US