Israele e Jihad islamica, esclation e cessate il fuoco: la ricostruzione

Avatar
Redazione
-
News

Israele e Jihad islamica, esclation e cessate il fuoco: la ricostruzione

News
Avatar
Redazione

Israele e Jihad islamica. Sono stati giorni di forte tensione tra lo Stato ebraico e il gruppo terroristico minoritario presente nella Striscia di Gaza.

Stanco delle continue minacce riguardo nuovi attentati e lancio di missili contro il territorio israeliano da parte della Jihad Islamica, il governo di Gerusalemme ha lanciato “Breaking Dawn”, operazione antiterrorismo durata 66 ore, che ha visto l’uccisione di diversi importanti capi della Jihad islamica e la distruzione di buona parte delle capacità militari dell’organizzazione terroristica.

Jihad islamica che ha risposto lanciando 935 razzi contro Israele, 300 intercettati in tempo dal sistema difensivo “Cupola di ferro” e 180 caduti all’interno di Gaza, che ha uccisi diversi palestinesi (dati aggiornati all’8 agosto).  

Palestinesi che, nel tentativo di uccidere gli israeliani, hanno ucciso altri palestinesi, la cui morte è stata addebitata a Israele dalla propaganda palestinese, che non sapeva come spiegare la morte di bambini palestinesi per mano della Jihad islamica.

Paura tra i civili israeliani, che per giorni hanno vissuto con l’incubo delle sirene di allarme, che sono suonate anche nella regione di Tel Aviv.

Le trattative per il cessate il fuoco sono andate avanti in maniera estenuante, trovando un accordo grazie all’Egitto, che in diverse occasioni ha avuto un ruolo determinate riguardo la tregua tra Israele e le organizzazioni terroristiche palestinesi di Gaza.

Come spesso accade, però, otto minuti dopo l’entrata in vigore del cessate il fuoco, dalla Striscia di Gaza sono partiti altri missili lanciati verso Israele, la cui decisione di non rispondere all’attacco non ha minato la stabilità dell’accordo.

Israele continua a essere minacciato da gruppi terroristici foraggiati dall’Iran. Nell’occasione specifica Hamas non ha preso parte al lancio di razzi.

È un fatto occasionale o qualcosa sta cambiando tra lo Stato d’Israele e chi gestisce la Striscia di Gaza?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: No feed found.

    Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

  • FOLLOW US