Israele ed Emirati Arabi raggiungono uno storico accordo diplomatico

Avatar
Redazione
-
Medio Oriente

Israele ed Emirati Arabi raggiungono uno storico accordo diplomatico

Medio Oriente
Avatar
Redazione

Israele ed Emirati Arabi hanno raggiunto uno storico accordo diplomatico, che prevede la normalizzazione delle relazioni e l’instaurazione di rapporti bilaterali in diversi settori: telecomunicazioni, sicurezza, investimenti, turismo e voli diretti.

Gli Emirati Arabi, così, diventano il primo stato del Golfo Persico a intrattenere rapporti diplomatici con lo Stato ebraico e il terzo paese arabo dopo l’Egitto (1979) e Giordania (1994): il quarto se la Mauritania nel 2009 non avesse reso vano l’accordo (1999) a causa del conflitto tra Israele e Hamas.

Ad annunciare l’intesa è stato il presidente americano Donald Trump che su Twitter ha parlato di un “giorno storico”:

“Enorme svolta oggi! Storico accordo di pace tra due nostri grandi amici, Israele e Emirati Arabi”.

Il tweet è stato condiviso dal premier israeliano Benjamin Netanyahu, che ha definito l’accordo “l’inizio di una nuova era tra Israele e il mondo arabo”.

Tweet confermato da Mohammed Bin Zayed, il principe ereditario e ministro della Difesa di Abu Dhabi, il quale ha detto che l’accordo è stato “definito durante una conversazione telefonica congiunta con il presidente Trump e il primo ministro Netanyahu”.

Non tutti, però, hanno saluto con favore l’accordo storico tra Israele e gli Emirati Arabi. Fra questi l’Autorità nazionale palestinese e l’Iran.

L’Anp ha fatto sapere che gli Emirati “non hanno il diritto di parlare a nome dei palestinesi”:

“Questo passo mina l’iniziativa per la pace araba, le decisioni dei vertici arabi e islamici, la legittimità internazionale e l’aggressione contro il popolo palestinese”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il governo di Teheran, secondo cui gli accordi sono un atto di:

“Stupidità strategica da parte di Abu Dhabi e Tel Aviv che rafforzerà l’asse della resistenza nella regione. La popolazione oppressa della Palestina e tutte le nazioni libere del mondo non perdoneranno mai la normalizzazione delle relazioni con il criminale regime di occupazione israeliano”.

E l’Italia?

Il nostro paese ha promosso l’accordo tra Israele ed Emirati in una nota della Farnesina:

“L’Italia accoglie con favore l’annuncio dell’accordo di normalizzazione delle relazioni fra Israele e gli Emirati Arabi Uniti. Auspichiamo che tale importante passo possa contribuire alla pace e alla stabilità in Medio Oriente. In tale quadro, la decisione israeliana di sospendere l’annessione di porzioni della Cisgiordania costituisce uno sviluppo positivo, che ci auguriamo possa favorire la ripresa dei negoziati diretti tra israeliani e palestinesi nella prospettiva di una soluzione a due Stati giusta, sostenibile e duratura, che l’Italia continua a sostenere con convinzione quale unica alternativa per assicurare pace e prosperità in tutta la regione”.

Gran parte della Comunità internazionale auspica che questo accordo sia il primo passo per la normalizzazione dei rapporti in Medio Oriente.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US