Israel Radio: “Fatah potrebbe riprendere gli attacchi armati contro gli israeliani”

Fonti palestinesi riportano che il partito di Abbas è pronto alla lotta armata

Avatar
Mario Del MonteEditor
-
News

Israel Radio: “Fatah potrebbe riprendere gli attacchi armati contro gli israeliani”

Fonti palestinesi riportano che il partito di Abbas è pronto alla lotta armata

News
Avatar
Mario Del MonteEditor

Fatah

All’interno di Fatah, il partito del Presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas, ci sarebbero molti funzionari pronti a riprendere la lotta armata contro Israele nei prossimi giorni. A riportarlo è Israel Radio che cita fonti palestinesi di alto livello.

Secondo la radio israeliana il gruppo terroristico Tanzim, affiliato a Fatah, vorrebbe sfruttare l’ondata di attacchi terroristici commessi da giovani non affiliati al partito che prosegue su base giornaliera da più di tre mesi. Al momento il Comitato Centrale di Fatah non ha ancora mai partecipato agli attentati terroristici ma è chiaro che prima o poi alcuni dei suoi membri decideranno di prendere parte attivamente alla situazione. Un’eventualità che avrebbe conseguenze drammatiche e ben più gravi di quelle attuali.

La prima di questa è senza dubbio la cessazione della coordinazione per la sicurezza fra Israele e ANP, uno dei pochi ponti rimasti fra israeliani e palestinesi. Una volta terminata ci sono ben poche possibilità che Abbas torni al tavolo dei negoziati come auspicato dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

La seconda conseguenza è ancora più pericolosa: vista la continua perdita di consensi da parte dell’ANP quest’ultima potrebbe collassare lasciando il campo ai numerosi gruppi terroristici in competizione fra loro. Molti di questi gruppi potrebbero decidere di lanciare la loro campagna di attentati suicidi, simili a quelli della Seconda Intifada, per raccogliere il supporto popolare sempre più indirizzato alla violenza contro Israele. Ad avvalorare questa tesi c’è l’ultimo sondaggio, effettuato dal Palestinian Center for Policy and Survey Research nei territori palestinesi circa un mese fa, che vede due terzi della popolazione stufi della presidenza Abbas e maggiormente interessati al governo islamista di Hamas.

Il mandato di Abbas è scaduto nel 2009 ma non sono mai state indette nuove elezioni a causa della divisione fra West Bank e Striscia di Gaza, di fatto governate da due entità diverse che non riconoscono l’autorità dell’altra.

Dall’inizio di Settembre più di 20 israeliani sono rimasti uccisi negli attacchi condotti con coltelli, armi da fuoco e automobili. Fra i palestinesi invece ci sono stati più di 100 morti, la maggior parte di essi erano attentatori.

Il gruppo terroristico Tanzim fa parte dell’apparato di Fatah e risponde direttamente al leader dell’Autorità Nazionale Palestinese. La sua popolarità fra i palestinesi è dovuta alla partecipazione alla Seconda Intifada, la violenta rivolta anti-israeliana avvenuta fra il 2000 e il 2005 e che è costata la vita a più di mille persone fra israeliani e palestinesi.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US