Predica choc dell’imam della moschea di Al-Aqsa: “Omicron colpa di Israele e dei gay”

Avatar
Redazione
-
News

Predica choc dell’imam della moschea di Al-Aqsa: “Omicron colpa di Israele e dei gay”

News
Avatar
Redazione

La diffusione della variante Omicron è colpa del governo e dei media israeliani, nonché della comunità omosessuale.

È l’estrema sintesi di un sermone fatto da Issam Amira, imam della moschea di Al-Aqsa, la moschea che si trova a Gerusalemme, terza per importanza nel mondo islamico.

Non un posto qualunque, ma un luogo di culto che si trova sul Monte del Tempio della capitale d’Israele, la cui affluenza è sempre altissima.

Amira, per di più, ha fatto la sua predica di venerdì, che per gli islamici è il giorno delle preghiere in pubblico.

Queste le sue parole:

“Quelli che hanno annunciato le varianti sono stati i media dell’infedeltà e il governo, che consentono tendenze omosessuali e le incoraggiano. La variante Omicron non si è diffusa tra la gente fino a quando le autorità e i media non l’hanno annunciata”.

Cerchiamo di riflettere un attimo.

Gerusalemme, Monte del Tempio. L’imam della moschea parla a migliaia di persone, le quali ascoltano che le responsabilità della variante Omicron sono da ricercare nel governo israeliano, nei media e nella comunità Lgbtq.

Quale sarà stata la reazione di queste persone?

Avranno messo in discussione le parole del proprio leader religioso oppure avranno sviluppato un giudizio critico?

Non vogliamo esprimerci su cose che non conosciamo direttamente, fatto sta che quanto detto da Amira aumenta l’odio nei confronti di Israele e di tutto il mondo gay.

Non aiuta a sviluppare rapporti pacifici tra ebrei e islamici e non aiuta a gettare le basi per una convivenza tra culture diverse.

Contribuisce solo ad acuire i rapporti spesso tesi tra le due controparti. E lo fa ancora una volta nella maniera peggiore, facendo credere che Israele sia il male del mondo.

Quella stessa Israele che ha fatto di tutto per combattere il Covid-19 e aiutare il mondo arabo e islamico a fare lo stesso.

Per questo il sermone di Amira è di una gravità inaudita.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US