Dipartimento di Stato USA: in Europa nel 2014 si è varcata la soglia dell’antisemitismo

Avatar
Redazione
-
Antisemitismo

Dipartimento di Stato USA: in Europa nel 2014 si è varcata la soglia dell’antisemitismo

Antisemitismo
Avatar
Redazione

Il Dipartimento di Stato Americano ha pubblicato il suo annuale resoconto sulla libertà religiosa nel mondo. Il documento, che copre i fatti verificatisi nel 2014, ha concluso che “l’ondata di sentimenti anti-israeliani manifestati in Europa ha varcato la soglia dell’antisemitismo” e “in molti stanno riflettendo sulle condizioni delle Comunità ebraiche in alcuni paesi”.

Alla conferenza di presentazione del report ha partecipato Rav David Saperstein, ambasciatore per la libertà religiosa del Dipartimento di Stato, a cui i giornalisti hanno chiesto quale fosse la discriminante per giudicare un atto o una dichiarazione anti-israeliana o antisemita. Saperstein ha risposto che le critiche a qualsiasi nazione sono appropriate, la differenza risiede negli standard che vengono utilizzati per un paese, in questo caso Israele, e che non vengono applicati per gli altri. “Si varca la linea quando alcuni gruppi sostengono che Israele è uno Stato illegale, che non ha diritto di esistere come Stato ebraico, o compiendo azioni che delegittimano i diritti fondamentali” ha affermato Saperstein. “Pensiamo a questo come a una negazione di un diritto a una persona che invece ad altri è concesso in situazioni simili, all’imposizione di un obbligo che non è applicata agli altri. Normalmente questo sarebbe giudicato razzismo.”

Secondo il resoconto lo scorso anno in Francia è stato registrato un aumento del 101% degli atti antisemiti, fra questi anche casi di violenza fisica in cui individui sono stati picchiati e sinagoghe assaltate con molotov. Tutto ciò ha condotto a un incremento dell’emigrazione con 7231 persone che si sono trasferite in Israele contro le 3293 del 2013. All’interno del rapporto vengono citati numerosi casi: a Sarcelles un negozio di alimentari kosher è stato messo a fuoco durante una protesta anti-Israele in cui molti degli slogan erano più diretti verso gli ebrei che verso le politiche israeliane. Similmente ad Essen, Germania, durante una manifestazione la folla è stata ripresa mentre cantava “Hamas, Hamas, Jews to the gas” e c’è stato un tentativo di dare fuoco alla sinagoga della città.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US