Attentato Gerusalemme, il terrorismo di Hamas uccide una persona

Avatar
Redazione
-
News

Attentato Gerusalemme, il terrorismo di Hamas uccide una persona

News
Avatar
Redazione

A Gerusalemme si piange, a Gaza si ride e si mangiano dolcetti. Sono queste le opposte reazioni israeliane e palestinesi all’attentato compiuto da Hamas nella capitale dello Stato ebraico, che ha portato la morte di un passante (oltre all’attentatore) e il ferimento di altre quattro persone, di cui una maniera grave.

Il tutto si è svolto in meno di un minuto a poca distanza dal Kotel (Muro del Pianto), nel quartiere ebraico della città vecchia.

Il terrorista palestinese ha utilizzato un’arma da fuoco, a differenza degli abituali coltelli, per sparare su un gruppo di religiosi, che tornavano dalle preghiere, oltre che verso soldati e poliziotti.

E, infatti, a morire per la lucida follia del terrorista palestinese è stato il giovane sudafricano Eliyahu Kaye, immigrato che in Israele per arruolarsi nell’esercito e rimasto da civile.

Gli investigatori hanno commentato che “per fortuna le vie erano quasi vuote altrimenti sarebbe stata una strage”.

Ma chi era l’attentatore palestinese che ha seminato terrore a Gerusalemme?

Il suo nome era Fadi Abu Shkhaydam, membro di Hamas, uno dei dirigenti dell’organizzazione terrorista a Shuafat, nonché sacerdote e insegnante che indottrinava adulti e bambini con sermoni carichi di odio verso “gli infedeli”.

In una predica dello scorso anno, Fadi Abu Shkhaydam disse che:

“Gli ebrei e i cristiani sono i maestri dell’eresia che diffondono ingiustizia e che vendono le loro coscienze, sono le creature più malvagie”.

Altro dettaglio tutt’altro che trascurabile è il fatto che Shkhaydam era in possesso di una carta di identità con residenza a Shuafat, quartiere arabo di Gerusalemme, che gli consentiva libertà di movimento e quindi alcuna barriera per neutralizzarlo.

Hamas ha rivendicato ufficialmente l’attentato, distribuendo dolci per le strade di Gaza. Perché quando Israele piange i suoi morti, nella Striscia si gioisce.

Hamas che ha puntato il dito contro la capitale d’Israele: “milioni di jihadisti stanno arrivando a Gerusalemme”.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US