Antisemitismo in Francia, aggredita ragazza ebrea

Avatar
Redazione
-
Antisemitismo

Antisemitismo in Francia, aggredita ragazza ebrea

Antisemitismo
Avatar
Redazione

Antisemitismo in Francia. Non si ferma l’onda lunga dell’odio anti-ebraico nel paese. A Sarcelles, un sobborgo di Parigi, un’adolescente è stata aggredita da un individuo mentre usciva da scuola.

La ragazza che indossava l’uniforme della sua scuola privata ebraica, Merkaz-Hatorah, non ha avuto il tempo di rendersi conto della fulminea azione dell’assalitore che l’ha colpita al volto. Assalitore che è immediatamente fuggito, riuscendo a scappare prima che la vittima potesse guardarlo.

La mamma della vittima ha raccontato che sua figlia è stata per ore in uno stato di choc.

L’episodio in Francia, come spesso accade, è stato minimizzato e scorporato della sua vera matrice: l’antisemitismo.

In Italia, invece, è passata sotto il silenzio generale e solo pochissime testate giornalistiche ne hanno parlato.

La coltre di ipocrisia è stata spazzata via da François Pupponi, un parlamentare della camera bassa del parlamento francese ed ex sindaco di Sarcelles:

“Senza dubbio un atroce attacco antisemita. Non ho alcun dubbio che gli autori di questo attacco avessero motivi antisemiti. Di fronte a questi atti, dobbiamo abbandonare la finzione e l’ingenuità. A Sarcelles, tutti sanno riconoscere un ebreo praticante secondo il modo in cui si vestono. Anche i delinquenti lo sanno. Quando qualcuno taglia la faccia di una ragazza con un coltello multiuso, che indossa vestiti preferiti da molte donne della comunità ebraica, allora non c’è spazio per i dubbi.”

Antisemitismo in Francia. L’odio verso gli ebrei da anni sta caratterizzando il paese. Nell’ultimo decennio molti ebrei transalpini preoccupati del fervente antisemitismo si sono rifugiati in Israele, altri hanno provato a spostarsi dalle città alla campagna.

Solamente la scorsa settimana un market kasher è stato dato alla fiamme, anticipato dalla visione di svastiche sui mori di altri negozi ebraici. Lo scorso aprile, invece, una donna ebrea è stata uccisa e gettata dalla finestra della sua abitazione.

Fra pochi giorni nel calendario mondiale cadrà la giornata della Memoria. Non affrettiamoci a piangere gli ebrei morti, se non proteggiamo quelli vivi.

Oppure gli ebrei vanno bene solo da morti?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US