Antisemitismo, Google sotto accusa

Avatar
Redazione
-
Antisemitismo

Antisemitismo, Google sotto accusa

Antisemitismo
Avatar
Redazione

L’antisemitismo ha colpito anche Google. L’odio antiebraico, infatti, non ha risparmiato neanche il famosissimo motore di ricerca che è finito sotto accusa per aver guadagnato grazie ai commenti antisemiti su YouTube e per non aver rimosso video neonazisti.

Andiamo con ordine.

Youtube ha un aggregatore di commenti che si chiama Super Chat, che ha consentito a Google di guadagnare grazie a commenti razzisti e antisemiti. L’estensione di YouTube permette agli utenti dei video trasmessi in diretta di pagare per mettere in evidenzia i propri commenti.

Lo strumento in questione vede l’utilizzo da parte di molti video blogger (vlogger) che invogliano i propri follower ad acquistare questa tipologia di messaggi. Questo comportamento porta a un vantaggio sia per i follower che ottengono maggiore visibilità online, sia per i vlogger che guadagnano grazie alle entrate della pubblicità

Per evidenziare i propri commenti il costo è a partire da cinque dollari fino ad arrivare a cifre molto più alte: di questo denaro il 30% arriva nelle casse di Google.

Google che ha attirato su di sé altre polemiche per non aver rimosso video neo-nazisti. Sui canali Youtube è possibile trovare una vasta gamma di filmati che si contraddistinguono per contenuti antisemiti e razzisti.

Podcast, dirette video, audiolibri e spot propagandistici sono i contenuti finiti sotto accusa per aver inneggiato l’odio contro gli ebrei e contro chi viene considerato diverso.

Dopo i numerosi paesi in cui l’antisemitismo sta trovando terreno fertile, anche Google gli ha aperto le porte.

Ma se non si riusciva a fermare l’odio antiebraico senza lucro, come è possibile fermarlo quando fa guadagnare moltissimi soldi?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US