Sempre più consistenti le forniture militari inviate dall’Iran a Hezbollah, Israele teme un nuovo conflitto su larga scala

Avatar
Mario Del MonteEditor
-
Medio Oriente

Sempre più consistenti le forniture militari inviate dall’Iran a Hezbollah, Israele teme un nuovo conflitto su larga scala

Medio Oriente
Avatar
Mario Del MonteEditor

Secondo l’emittente televisiva israeliana Channel 2 l’Iran sta intensificando il suo supporto al gruppo terroristico sciita libanese Hezbollah da un paio di settimane. Il report mette in evidenza che il governo israeliano ha recentemente registrato un aumento delle forniture di armi iraniane ai membri di Hezbollah, presenti sia al confine con il Libano con al confine con la Siria, e di Hamas.

Alla realizzazione di questo report hanno contribuito alcuni funzionari del governo israeliano che hanno segnalato che, nel caso in cui l’Iran godesse della rimozione delle sanzioni economiche una volta raggiunto l’accordo sul programma nucleare, miliardi di dollari potrebbero essere destinati al supporto logistico-militare dei gruppi islamici come Hezbollah, un’eventualità che rende molto più difficili da scorgere i vantaggi per gli Stati Uniti e Israele dell’accordo in via di definizione. Una situazione di allarme a cui si è aggiunta da poco la decisione di Vladimir Putin di togliere il blocco alla vendita per l’Iran del sistema missilistico S-300 che se installato nelle postazioni di Hezbollah potrebbe limitare il dominio aereo israeliano sul confine Nord. Nel caso in cui venisse posizionato vicino alle centrali nucleari queste sarebbero quasi immuni da qualsiasi raid aereo.

Per Yuval Steinitz, Ministro dell’Intelligence israeliana, la decisione dei russi è “il diretto risultato della legittimità che l’Iran ha ricevuto dai negoziati sul nucleare. Inoltre prova come nel momento in cui verranno rimosse le sanzioni economiche gli introiti verranno utilizzati per gli armamenti e non per il benessere della popolazione. Invece di chiedere all’Iran di smetterla con il supporto al terrorismo mondiale gli stiamo permettendo di accedere alle armi più sofisticate.”

Nel frattempo in patria piovono critiche su Hezbollah: la presentatrice televisiva Hanadi Zaidan ha criticato pubblicamente il leader del movimento sciita Nasrallah e lo ha accusato di lavorare esclusivamente per gli interessi iraniani e non per quelli del Libano. La Zaidan ha denunciato il comportamento dell’organizzazione terroristica che, in ragione di una cieca fedeltà al regime iraniano, starebbe remando contro il popolo libanese e in generale contro tutto il mondo arabo agendo come un mini-Stato sotto gli ordini di Teheran.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US