Hamas costringe i pescatori palestinesi al contrabbando di armi

Avatar
Redazione
-
Medio Oriente

Hamas costringe i pescatori palestinesi al contrabbando di armi

Medio Oriente
Avatar
Redazione

Hamas costringe i pescatori palestinesi al contrabbando di armi

pescatori-palestinese-gaza-hamas-contrabbando-armi-progetto-dreyfusHamas ha reclutato una ventina di pescatori per contrabbandare armi ed esplosivi a Gaza. Questo è quanto emerge dopo la confessione di Hussam Bakr, fermato al valico di Erez perchè il suo nome risultava nella lista delle persone ricercate dalle forze di olizia israeliane, mentre cercava di rientare nella Striscia di Gaza dopo essere stato in Israele per visitare il proprio figlio, ricoverato all’ospedale Schneider poichè gravemente malato.

L’uomo ha raccontato di essere stato costretto a diventare un contrabbandiere dagli uomini di Hamas, che lo avevano arrestato con la “solita” accusa di collaborazionismo con lo stato ebraico, reato per cui è prevista la pena di morte a Gaza. “Mi hanno portato al Palazzo degli Affari Interni a Gaza City e mi hanno accusato di aver collaborato con Israele. Hanno messo un sacco sulla testa e mi hanno picchiato. Sono rimasto agli arresti per dieci giorni“, ha dichiarato Bakr ai responsabili della sicurezza israeliana, aggiungendo poi che una volta rilasciato è stato avvicinato da uomini di Hamas che gli hanno proposto di contrabbandare le armi all’interno della propria barca utilizzata dall’uomo per lavorare, e al suo rifiuto (“Non posso andare in mare, ho mio figlio malato di cui devo prendermi cura“) sarebbe stato costretto con la forza della “persuasione” dei terroristi di Gaza ad intraprendere questa nuova carriera.

Bakr ha anche spiegato come avesse ricevuto istruzioni precise su come svolgere l’attività, compresa quella di buttare in acqua le armi e le munizioni nel caso la barca fosse stata avvicinata da mezzi della guardia costiera egiziana o israeliana, alla quale i pescatori avrebbero dovuto mostrare sconsolatamente le loro reti povere di pescato.

 

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US