Munich: a palestinian story, una volgarità cinematografica al Festival di Cannes

Sen. Luigi Compagna
Sen. Luigi Compagna
-
Editoriali

Munich: a palestinian story, una volgarità cinematografica al Festival di Cannes

munich

Al Festival del Cinema di Cannes quest’anno c’è un film davvero odioso. Si chiama “Munich: a palestinian story”: il regista è un libanese di origine palestinese, Nasri Hajjaj; la vicenda riproduce quella delle Olimpiadi di Monaco, nel 1972; la tesi è quella che vorrebbe i terroristi di Settembre Nero, autori del sequestro, “combattenti per la libertà” e gli atleti israeliani, che ne furono vittime, “rappresentanti di un paese occupante”.

Allora quell’antisemitismo mascherato di antisionismo oggi tanto accreditato e diffuso era ancora alle prime armi. Qualcuno accusò dell’accaduto la polizia tedesca ed il ministro Genscher, volendo così insinuare che i primi ebrei uccisi in quanto ebrei sul suolo della Germania dopo il 1945 fossero caduti per mano tedesca. Sostituzione d’imputato, replicò in un bellissimo articolo Indro Montanelli e nessuno fiatò più.

In questo film, invece, nessuna ipocrisia viene risparmiata. La strage di Monaco non sarebbe stata un atto terroristico, ma un “incidente internazionale”. A suo modo è “negazionismo”, ma nessuna giurisdizione internazionale se ne occuperà. E nessuno deve comunque pretendere che avvenga: anche di un film odioso deve essere assicurata la libertà.

Piuttosto, quel che forse poteva evitarsi è che, per propagandare il film, gli si attribuisse di fornire una ricostruzione diretta di eventi vissuti e narrati dagli ultimi due “fedayyìn” (in arabo martiri) che presero parte all’operazione. Non solo. Il regista aveva proposto di collaborare pure a Ilana Romano, vedova del sollevatore di pesi Yossef Romano, ucciso da quei “coraggiosi” (!?) combattenti per la libertà. La proposta è stata rifiutata, ma già l’averla avanzata è parso episodio di indubbia volgarità cinematografica.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

    There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

    Error: No posts found.

    Make sure this account has posts available on instagram.com.

    Click here to troubleshoot

  • FOLLOW US