Padova, blitz di Forza Nuova alla presentazione del libro “Nazitalia”

Redazione
-
News

Padova, blitz di Forza Nuova alla presentazione del libro “Nazitalia”

News
Redazione

Doveva essere una piacevole presentazione di un libro e invece è diventata un’intimidazione contro l’autore e contro i presenti sul palco.

È successo in una libreria Feltrinelli di Padova, dove il giornalista di Repubblica Paolo Berizzi stava presentando il libro “NazItalia” che vedeva impegnati anche Stefano Edel e Giuseppe Civati, rispettivamente in qualità di moderatore e di dialogante con l’autore.

Alcuni militanti di Forza Nuova si sono presentati davanti alla libreria indossando le magliette nere e tenendo in mano appositi volantini dal titolo “Infamitalia”. Una parte dei forzanovisti poi hanno chiesto alla Digos di entrare in sala: braccia conserte e aria di sfida contro i presenti che stavano ascoltando i retroscena dei movimenti neonazisti italiani.

Uno di loro ha scattato diverse foto a Berizzi e ai suoi ospiti, per poi lasciare insieme agli altri la sala e uscire dalla libreria.

Un’intimidazione, che nelle ore successive ha portato la Federazione nazionale della stampa a esprimere la propria solidarietà all’autore, chiedendo “provvedimenti conseguenti”

“La parata di neofascisti in maglietta nera, avvenuta peraltro alla presenza delle forze dell’ordine, non è stata un episodio di folklore, ma un chiaro avvertimento al cronista da tempo impegnato a denunciare l’attività di formazioni neonaziste e neofasciste, da alcune delle quali è stato anche più volte minacciato”.

Un episodio grave, che è la cartina di tornasole di quella sorta di impunità che alcuni estremisti di destra pensano di poter esercitare e dell’ormai conclamato ritorno nel nostro paese di un sentimento nostalgico del fascismo.

Una domanda su tutte. Perché la Digos ha dato il via libera ai militanti di Forza Nuova di entrare nella libreria. Cosa avrebbero potuto fare se non intimidire i presenti?

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US