Nazi italiani reclutavano mercenari per combattere in Ucraina

Redazione
-
News

Nazi italiani reclutavano mercenari per combattere in Ucraina

News
Redazione

Reclutamento di mercenari e combattimento in un conflitto armato estero. È questa l’accusa formulata dalla Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo di Genova per sei militanti di estrema destra, finiti in manette in una vasta operazione che dalla Liguria si è estesa in Lombardia, Emilia Romagna e Campania.

Accusa secondo cui l’area di estrema destra ligure sarebbe legata a un’organizzazione che reclutava mercenari per combattere in Ucraina al fianco dei filo-russi nella guerra che si sta combattendo nel Dombass dal 2014.

Gli investigatori sono partiti monitorando due giovani con trascorsi tra CasaPound, gruppi skinhead e Forza Nuova, autori di scritte che inneggiavano al nazismo in provincia di La Spezia. Le indagini sui loro contatti hanno portato alle progressive estensioni dei controlli in altre regioni italiane, conclusi con l’individuazione di una cellula di presunti mercenari.  

Il tribunale di Genova ha ordinato l’arresto per “arruolamento o armamenti non autorizzati al servizio d’uno stato estero” per le sei persone che fanno parte della galassia dell’estrema destra italiana: reato punito con pene che vanno dai quattro a quindici anni di reclusione. I carabinieri del Ros hanno effettuato diverse perquisizioni nelle abitazioni di altrettanti indagati, che però sono rimasti a piede libero.

L’indagine, che negli ultimi mesi sembrava finita in un punto morto, ha subito un’accelerazione decisiva, anche grazie alla pubblicazione di una serie di foto dei protagonisti in diversi teatri di combattimento, che li mostravano al fianco delle truppe filo-russe contrarie al governo di Kiev.

Al centro di tutta la vicenda vi è la differenza fra il ruolo del mercenario e quello del contractor. Il primo è fuorilegge in Italia, dopo la ratifica del 1995 di una convenzione Onu di sei anni prima, il secondo in linea teorica è un professionista privato della sicurezza, ben retribuito che non svolge alcun ruolo attivo nei conflitti.

  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US